Condividi la notizia

BILANCIO ADRIA

L'ex assessore al bilancio propone il suo assestamento al bilancio di Adria

Federico Simoni, dopo le proposte fatte prima del bilancio previsionale, continua nel cercare di dare suggerimenti all'attuale amministrazione di Omar Barbierato, considerato l'avanzo di bilancio (Rovigo)

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - "Il bilancio consuntivo 2019 che si andrà ad approvare domani sera sarà una fotografia della gestione Barbierato 2019, ed un banco di prova per le implicazioni che avrà in questo 2020". Così l'ex vice sindaco Federico Simoni prima del consiglio comunale proprio sull'assestamento di bilancio. 

"Salta subito agli occhi come, nel 2019, a fronte di una previsione di multe da sanzioni del codice della strada di 850.000 euro, gli accertamenti siano invece stati di ben 1.205.000 euro, ossia oltre 350 mila euro al di sopra delle previsioni. E ciò a dimostrazione che questa amministrazione aveva necessità di rimpinguare le casse comunali soprattutto con le violazioni del codice della strada quali autovelox e multe per parcheggi, due tra i peggiori biglietti da visita che il sindaco Barbierato ha messo in campo per Adria".

Proseguendo: "Ricordiamo, inoltre, anche l’ultimo l’autovelox da poco installato sulla statale Piovese per chi proviene da Cavarzere, e che faranno schizzare le multe in questo 2020 anchora più in alto. Un aumento di multe che, insieme alla mancata diminuzione di imposte comunali come TARI, IMU, imposta sulla pubblicità e sui plateatici, hanno generato un avanzo di amministrazione di circa 5,5 milioni di euro. In pratica, a fronte di mancate diminuzioni di tassazioni comunali, il bilancio di Barbierato si trova oggi un bel tesoretto, di cui quasi un milione di euro da poter spendere subito".

Aggiungendo: "Il 2019 è stato il primo anno di completa gestione dell’amministrazione Barbierato, e questi risultati denotano tutta la distanza che purtroppo esiste, da due anni a questa parte, tra le necessità del comune di avere le casse comunali piene, e le necessità dei cittadini e delle imprese di avere, invece, una amministrazione comunale vicina ai loro bisogni di fare impresa e famiglia".

"Servono maggiori liquidità per i cittadini e le partite iva, non per il palazzo e la burocrazia. Da questa fotografia del 2019, rilevo anche un altro dato molto importante: se si escludono i 100.000 euro di finanziamento della Fondazione Cariparo destinati ai lavori al Circolo Unione del Teatro Comunale, soldi reperiti dal sottoscritto ancora nel 2017 con l’amministrazione Barbujani, e i 90.000 euro dei fondi del Governo con il decreto Salvini di fine 2018 per la messa in sicurezza delle scuole, il sindaco Barbierato nel 2019 non ha portato a casa nessun contributo".

Concludendo: "Tornando al risultato del 2019 di 5,5 milioni di euro, più di 900 mila euro sono avanzo libero e vincolato che l’amministrazione potrà utilizzare per la città. A tal proposito, il mio invito è di utilizzare tutta la parte di vincolata e derivante da multe, per investire in opere di urbanizzazione e di asfaltatura di strade e marciapiedi per almeno 300.000 euro in zone che da molto tempo aspettano interventi, quali via Monsignor Pozzato, zona Amolaretta, zona Bortolina e via Ragazzi del 99, e zona piscina".

"Inoltre, utilizzare altri 200.000 euro per la sistemazione delle scuole, dei parchi giochi e giardini pubblici, e per il rifacimento di segnaletica stradale che in molte zone addirittura è assente. Inoltre, utilizzare la parte libera di 450.000 euro per venire incontro alle famiglie con bonus a sostegno delle tasse sulla scuola quali la mensa, i pulmini e l’asilo, e soprattutto di tutte le attività in piena crisi post-lockdown e che ancora non riescono a vedere risultati positivi nonostante la riapertura. Serve un grande piano di aiuti per le imprese anche con contributi a fondo perduto a coprire quelle spese (affitti, bollette, tassa rifiuti, tasse comunali) che hanno comunque dovuto sostenere nonostante la chiusura forzata causa Covid".
Articolo di Martedì 14 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it