Condividi la notizia

VIABILITA’

Strade in condizioni disastrose

A San Pio X a Rovigo la situazione della viabilità è dir poco imbarazzante, dopo il lavori di sistemazione delle condotte del gas, non è stata eseguita alcuna asfaltatura

0
Succede a:

ROVIGO - ”Alcune vie della città sono davvero impraticabili" così esordisce il consigliere comunale Lorenzo Rizzato, che ancora una volta si rende portavoce dei disagi dei cittadini in relazione alle numerosissime buche e rattoppi che caratterizzano le strade cittadine di Rovigo. Rizzato continua: "Molte vie della città hanno condizioni disastrose, tra le situazioni peggiori, a mio avviso, c'è sicuramente il quartiere San Pio X: il manto stradale è stato distrutto e rattoppato per eseguire i lavori di manutenzione della rete del gas e dell'acqua e se a questi rattoppi aggiungiamo la presenza di tantissime buche dovute alle piogge dei mesi scorsi e alla scarsa manutenzione, il quadro complessivo è di estrema pericolosità. Le strade, in queste condizioni, sono molto pericolose per chi viaggia in auto, ma anche e soprattutto per i veicoli a due ruote. Una delle situazioni peggiori è presente a San Pio X per esempio in Via Mascagni, in Via Amendola, Via Marco Polo, via Colombo, via Vivaldi, Via Dante Gallani, Via Campo, via Pierluigi da Pelestrina ma anche tantissime altre, in tutto il capoluogo polesano, come per esempio via Ramelli in Tassina o molte vie in Commenda”. 

Rizzato continua dicendo: "Seguo da molti mesi l'andamento dei lavori effettuati per la sistemazione delle condotte del gas e ci tengo a dire che questi lavori sono molto importanti ma devono essere realizzati nel più breve tempo possibile perché creano notevoli disagi ai cittadini. È vero che questo tipo di interventi prevedono diverse fasi per un completo assestamento degli scavi ma è anche vero che generalmente in circa tre mesi si può procedere alla riasfaltatura (tempistiche citate anche all'interno dell'articolo 12 del regolamento comunale sugli interventi che realizzano manomissione del suolo pubblico). Invece in quasi tutte le strade che hanno subito questi interventi qua a Rovigo, si parla di operazioni di 7\8 mesi fa o addirittura in alcuni casi di un anno fa. In questi mesi ho incontrato l'assessore Favaretto per parlare di questa problematica e ho chiesto a più riprese di sollecitare l'azienda a riasfaltare quanto prima: l'assessore ha promesso che l'asfaltatura verrà fatta entro la fine del mese di luglio." Rizzato infine conclude:" Ricordo che in base agli articoli 12 e 14 del regolamento comunale sull'esecuzione di opere comportanti manomissione di suolo pubblico, la riasfaltatura è un obbligo verso l'azienda che ha compiuto gli interventi, si tratta di una riasfaltatura a costo zero per il Comune e che deve avvenire nel più breve tempo possibile: spero nelle promesse dell'assessore Favaretto ma ovviamente continuerò a vigilare e controllare che questa promessa venga mantenuta e in caso contrario continuerò a sollecitare ed insistere sull'avvio dei lavori di riasfaltatura ."

Articolo di Mercoledì 15 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it