Condividi la notizia

ASSOCIAZIONI 

Una vita nell’Arma, confermato presidente della Pro Loco

Francesco Lazzarini confermato alla guida della Pro Loco di Castelnovo Bariano (Rovigo), un punto di riferimento per la comunità, una vita nei Carabinieri 

0
Succede a:

CASTELNOVO BARIANO (Rovigo) - In luglio la Pro Loco ha rinnovato l'organigramma valido sino al 2024. Confermato presidente per la terza volta Francesco Lazzarini. Gli altri neoeletti: vice Paolo Fin, segretaria Giovanna Zanella, consiglieri: Remo Minella, Simonetta Lavezzi, Beatrice Trambaioli, Anna Trambaioli, Nicolò Ferrari, Orietta Duffini. Collegio revisori dei conti: presidente Monica Bertolani, revisori Maddalena Pisani e Damiano Filippi.

Il vice sindaco Francesco Masini ha dichiarato di essere ”contento per la riconferma dell'amico Lazzarini, persona capace e motivata al servizio della nostra gente. La festa dei nonni che gestisco da un decennio  ha avuto sempre grande successo per l'apporto strategico di Lazzarini e dei suoi collaboratori. A nome dell'amministrazione che rappresento e della cittadinanza per l'ennesima volta un sentito grazie”.

Francesco Lazzarini, classe 1958, sposato con Maria Grossi, un figlio, il 23enne Vesselin Originario di Canale di Ceregnano, non mi piaceva studiare per cui mi misi a lavorare presto ma mi attraevano divisa e carabinieri per cui feci il servizio militare come ausiliario nell'Arma (scuola a Torino e servizio nel 1° battaglione mobile a Mestre). Mi raffermai per un altro anno e poi per altri tre diventando effettivo a Castelmassa; nel 1989 fui trasferito a Legnago in quanto mia moglie gestiva una gelateria a Castelnovo Bariano (il regolamento parla di  eventuale conflitto di interessi). Nella città natale di Antonio Salieri divenni autista del comandante di compagnia (un lavoro impegnativo in quanto pure responsabile del parco automezzi). Nel 2000 tornai a Castelmassa con le stesse mansioni e qui mi congedai il 31 agosto 2011. il successivo 4 settembre mia festa grande per l'addio all'Arma. Intervennero 112 colleghi a cominciare dal comandante provinciale Baudo. Una vita in divisa che mi ha maturato nel corso della vita, che mi ha gratificato e che rifarei!".

E la Pro Loco?

”Nel 2009 a Castelnovo Bariano esisteva il comitato fiera e mi feci socio. Nel 2011 mi proposero di diventare presidente di un nuovo organismo, la Pro Loco, accettai e sono arrivato sino ad oggi.  Allora come ora c'era il sindaco Massimo Biancardi, lui chiuderà del tutto nel 2024 come me al mio ultimo e 3° mandato, una bell'epoca per l'impegno dell'amministrazione castelnovese e di tanti volontari, che non finirò mai di ringraziare! Nel 1° e 2° mandato (2011-2020) abbiamo realizzato tanto, detto con legittima soddisfazione frutto di duro e disinteressato lavoro ognitempo: eventi natalizi; carnevale; festa della donna; serate di ballo; show in piazza; collaborazioni comunali, parrocchia e diverse associazioni; rilancio strategico della fiera di San Rocco; altro. Abbiamo un affiatato team cucina richiesto pure in altre realtà ed essenziale per noi è e sarà sempre il teatro Indipendenza recentemente restaurato. Purtroppo la presente pandemia ha sconvolto pure noi e in questi ultimi tempi siamo stati fermi; per il prossimo futuro faremo solo una serata fieristica a fine agosto, per il resto di vedrà. Speriamo tutti che il 2021 sia migliore ai vari livelli e che la Pro Loco castelnovese torni al suo normale trend organizzativo”.

 

Articolo di Mercoledì 15 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it