Condividi la notizia

TRIBUNALE

Omicidio Burci, per Benazzo nuovo processo

Nuova udienza in Corte d'assise d'appello di Venezia per Sergio Benazzo già condannato quattro volte all’ergastolo anche dal Tribunale di Rovigo, questa volta potrebbe essere assolto

0
Succede a:

VENEZIA - Per il Procuratore generale della Corte d'assise d'appello di Venezia non ci sono elementi sufficienti per condannare Sergio Benazzo, mentre per Gianina Pistroescu l’ergastolo è già stato confermato.

Si discute da anni del caso di Paula Burci, la 19enne romena che si prostituiva a Ferrara, ma che viveva in Polesine, venne massacrata di botte. Un delitto efferato, pugni, calci, martellate, il corpo venne poi dato alle fiamme, fu ritrovato nel marzo del 2008 sull'argine del Po a Zocca, Ferrara. In oltre dieci anni di processi tra Ferrara, Bologna, Rovigo (LEGGI ARTICOLO) e la Corte d’Appello di Venezia (LEGGI ARTICOLO),  martedì 11 febbraio la Suprema Corte di Cassazione ha confermato l’ergastolo per Gianina Pistroescu, 44 enne che secondo l’accusa ha ucciso la giovane prostituta in concorso con altri.

Annullata la sentenza di Sergio Benazzo, l’Idraulico di Villadose. che con la romena era stato condannato al massimo della pena a Rovigo. e in Appello. Tutto da rifare

Nuova udienza in Corte d’Appello a Venezia il 17 luglio, Benazzo ha continuato a dichiararsi innocente. Giovedì prossimo nuova udienza che potrebbe arrivare anche ad una piena assoluzione. Il Polesano è stato condannato quattro volte all’ergastolo da più tribunali, ma la difesa affidata all’avvocato Francesca Martinolli ha proseguito la propria battaglia.

 

 

Articolo di Venerdì 17 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it