Condividi la notizia

IL CASO

Stadio Gabrielli: nelle ultime ore la svolta, si parte con i lavori

Nessuna chiusura annuncia il sindaco di Rovigo Edoardo Gaffeo, in estate al via i lavori per la messa a norma dello stadio Gabrielli, ci sarà l’assegnazione temporanea in attesa del bando

0
Succede a:

ROVIGO - Il Gabrielli non verrà chiuso e durante l'estate saranno  fatti i lavori per la messa a norma.

Il sindaco Edoardo Gaffeo e l'assessore allo Sport sono allineati sulle scelte da fare per poter restituire, quanto prima, alla città l'impianto per il suo uso regolare, consentendo alle squadre  di utilizzarlo dall'inizio dei campionati, sempre secondo le direttive per l'emergenza Covid-19.

Rovigo calcio senza un campo da 22 giorni, iscrizioni ai campionati alle porte, bloccato l’Open Day del 1 luglio (LEGGI ARTICOLO).

Si è tenuto ieri, a palazzo Nodari,  un incontro aperto ai consiglieri comunali al quale hanno partecipato i Capigruppo,  la Commissione consigliare Sport e la Commissione Bilancio. Presenti anche il sindaco, l'assessore Alberghini e il dirigente Giovanni Tesoro, i quali hanno dato approfondite spiegazioni alle riflessioni e ai quesiti posti dai consiglieri, in merito alla gestione dello stadio. Consiglieri comunali che hanno anche ricevuto le pesanti accuse della società Grandi Fiumi, la guerra per l’uso del Gabrielli è ai livelli massimi (LEGGI ARTICOLO).

La linea condivisa dall'amministrazione prevede un'assegnazione temporanea che consenta di mantenere lo stadio aperto e, nel frattempo, di fare i lavori e di predisporre il bando.

Durante l'incontro è stato inoltre, spiegato che non è stato possibile predisporre il bando nel corso della precedente stagione sportiva per scarsità di fondi destinati ai lavori di  rimessa a norma. Adesso le risorse economiche ci sono e l'amministrazione preferisce prendersi carico degli interventi da attuare, per poter garantire nella maniera istituzionalmente più corretta,  la  soluzione definitiva del Gabrielli, assicurando poi le condizioni per arrivare ad un'assegnazione tramite bando.

“Chi entrerà temporaneamente nella gestione del Gabrielli avrà così il tempo di creare un progetto in vista del prossimo bando” recita la nota di Palazzo Nodari, ma in verità un progetto c’è già (LEGGI ARTICOLO).

Diversi consiglieri hanno condiviso la proposta della messa a norma e del bando, presentando varie proposte all'amministrazione,  in particolar modo quella di tener conto del numero dei tesserati delle squadre a cui verrà affidata in via provvisoria la struttura e di arrivare ad una corretta divisione dei campi tra i richiedenti. Sono due le società che si contendono il Gabrielli, il Rovigo calcio con 184 tesserati circa e la Grandi Fiumi con 40 tesserati.

Solo due i campi omologati a disposizione per i campionati Figc al Gabrielli, per due società il posto non c’è.

Articolo di Mercoledì 22 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it