Condividi la notizia

VIABILITA' ARIANO NEL POLESINE

Santa Maria in Punta: "Chiusi come prigionieri grazie al comune"

In via Sant'Antonio della frazione di Ariano nel Polesine (Rovigo) un gruppo di famiglie è stata praticamente rinchiusa nella propria via per colpa di tre case pericolanti, di cui una è già crollata

0
Succede a:
ARIANO NEL POLESINE (Rovigo) - Una situazione poco piacevole per diversi abitanti di via Sant'Antonio a Santa Maria in Punta, frazione di Ariano nel Polesine, con la strada che è stata sbarrata per evitare il passaggio non solo dei veicoli, ma delle persone stesse su tale via, visto la pericolosità di tre case fatiscenti, di cui una è già crollata. 

Una delle residenti spiega: "Circa due mesi fa avevo mandato una pec in comune per chiedere che venisse sistemata la questione di tre case che per la nostra via sono tutt'ora pericolanti e rischiano di crollare addosso a qualcuno". "La risposta del comune è stata che ci avrebbero pensato quasi nell'immediato, ma così non è stato e dopo varie sollecitazioni hanno pensato bene, la scorsa settimana, di transennare la strada per impedire il passaggio". 

"Io ovviamente, dopo che non ho visto nessun tipo d'intervento ho deciso di spostare le transenne, dato che mi era impossibile passare da altre parti per uscire praticamente dalla mia via". Sottolineando: "Una situazione imbarazzante, con i vigili che il giorno dopo sono venuti e hanno transennato in modo che nessuno potesse passare e con un bel fil di ferro robusto per evitare che le transenne venissero spostate nuovamente". 

"Per tornare a casa mi tocca praticamente parcheggiare sopra l'argine e camminare lungo i campi per riuscire a tornare a casa". "Mi era stato detto che entro lunedì scorso ci sarebbero stati degli interventi per demolire le case pericolanti e sistemare il problema, ma per ora il nulla assoluto". 

Concludendo: "Chiedo semplicemente una data, un inizio di questi lavori che per noi sono essenziali per riuscire a passare e uscire dalla via dove praticamente siamo in prigione". 
Articolo di Mercoledì 22 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it