Condividi la notizia

IL CASO

Rovigo calcio: Adesso basta, partono le querele

Una missiva inviata ai consiglieri comunali da parte dei Grandi Fiumi che ha alzato il livello della discussione sul Gabrielli, l’avvocato del Rovigo calcio risponde a mezzo stampa e annuncia diffide e querele 

0
Succede a:
Monica Nale, Giuseppe Calabria, Roberto Benasciutti e Massimiliano Vissoli

ROVIGO - Vicenda stadio Gabrielli che sta assumendo toni preoccupanti. Rovigo calcio fuori dallo stadio da 23 giorni (LEGGI ARTICOLO), i Grandi Fiumi che ne hanno richiesto l’utilizzo, e a poche ore dalla Quarta commissione consiliare inviano una lettera aperta contro la società biancazzurra (LEGGI ARTICOLO). Mentre il sindaco Gaffeo ha annunciato l’avvio dei lavori (LEGGI ARTICOLO) per andare finalmente a bando per l’assegnazione dello stadio, due società in ballo per averne l’utilizzo temporaneo.

Rovigo calcio con 184 tesserati, la prima squadra e tutto il settore giovanile, Grandi Fiumi con 40Due i campi a disposizione secondo le norme Figc per le partite, due gli spogliatoi, altri due per gli allenamenti, francamente troppo poco per due società, anche secondo le recenti normative anti Covid-19, e anche senza scomodare pandemie e federazioni.

Rovigo calcio che risponde alle accuse dei Grandi Fiumi, lo fa attraverso l’avvocato Massimiliano Vissoli.
“Non posso sottrarmi in qualità di legale della società e nell’interesse della stessa ad informare che abbiamo intrapreso ogni azione a tutela dei nostri diritti e della nostra immagine. Proprio per tranquillizzare i nostri tesserati  ed evidenziare  la volontà di proseguire  questo cammino nella creazione di una società  solida  fondata su sani principi, per esigenza di chiarezza  e trasparenza, poiché vengono riportate da  soggetti di parte  non attendibili, informazioni  e notizie che non corrispondono alla realtà  dei fatti e  alle vere circostanze, finalizzate esclusivamente a ledere l’immagine di questa società, sono costretto ad intervenire  a garanzia  di questo meraviglioso gruppo costituito da persone  di valore e di sani principi.

La Rovigo calcio Ssdrl dall’uscita nel 2019 dei soci Garbellini e Cittante ha continuato a lavorare in silenzio, mantenendo in condizioni ottimali lo stadio cittadino, investendo molti soldi sulla struttura, e sugli staff, mentre loro ancora lamentano il diritto di avere  dei campi presso lo  Stadio Gabrielli per far giocare i loro 40 tesserati ; una storia grottesca, degna di un racconto di Pirandello, i signori sopra citati erano soci, nessuno li ha cacciati dallo Stadio, e se avessero pagato la loro parte di debito probabilmente sarebbero ancora al Gabrielli invece di vagare per i campi di città o fuori provincia.

Sarebbe interessante spiegassero alla commissione e ai consiglieri qual era il loro vero intento dato che hanno provato in tutti i modi a fare un accordo societario con Benasciutti, convinti e certi della sua solidità economica, ed oggi denigrano tutto e tutti ergendosi a simboli del calcio rodigino, e non sono mai riusciti a resistere più di un anno nella stessa struttura.

Leggo ancora che qualcuno parla   di violazione di prescrizione non ottemperate dalla Rovigo Ssdrl   e di Consiglieri che riferiscono circa abusi edilizi all’interno dello stadio, situazioni che non risultano in nessun atto amministrativo. Stranamente nelle loro missive omettono di dire che ad oggi esiste solo un provvedimento di sospensione dell’assegnazione, per altro carente di preambolo e motivazioni. Quali motivazioni o incertezze sussistono? In quale provvedimento vengono contestaste?

Non c’è stata alcuna violazione alle prescrizione del provvedimento di assegnazione la Rovigo Ssdrl e la società non ha mai ricevuto comunicazioni delle prescrizioni violate; ancora non conosciamo le motivazioni dell’interruzione del provvedimento del dottor Volinia che assegnava l’impianto sino ad assegnazione definitiva (attraverso un bando).

Mi chiedo vista la confusione creata non era meglio garantire la continuità alla Rovigo Ssdrl fino alla nuova assegnazione attraverso il bando pubblico? Perché questo continuo tentativo di destabilizzare tutto? Qual è la vera finalità di tutto ciò?

Certo è che la Società sta subendo un danno grave e irreparabile per questa chiusura dello Stadio, nonché inibizione forzata, senza possibilità di entrare e di organizzare la nuova stagione dopo la chiusura di oltre 3 mesi dal Covid. 

Un discorso va comunque fatto ai Grandi Fiumi, i fatti dimostrano che non sono riusciti a creare un progetto solido a Rovigo malgrado i componenti attuali facessero parte di questa società e che per loro volontà ne sono usciti, ricordo ancora senza pagare i debiti, ponendo una serie di condotte nei confronti della loro ex società che sono vergognose e direi censurabili oggi al vaglio delle autorità giudiziarie.

Ma una domanda lecita dovrebbero farsela in considerazione di quanto asseriscono visto che parlano di competenza e specializzazione e che attualmente fanno pubblicità sui campi di Stanghella e Boara Pisani e   che avevano in gestione anche quello vecchio di Rovigo ex commenda che hanno abbandonato (oggi la Monti lo gestisce meglio di un giardino privato);  

se attualmente dai dati della Federazione gli iscritti arrivano a poco meno di 40, una persona diligente e normo dotata capirebbe che probabilmente qualcosa di sbagliato non sta negli altri, ma nel proprio comportamento e nel come ci si relaziona con gli altri.  E’ la prima regola da insegnare ai ragazzi nell’approccio con lo sport e con l’attività sportiva.  Come nello sport e nella vita le regole di educazione e di rispetto sono basilari per creare fiducia. L’immagine che state mostrando è triste, rancorosa, rabbiosa, non da uomini di sport quale dite di essere, ed è il motivo per cui avrete sempre meno credibilità.

Non è sempre colpa degli altri ma anche di quello che fate e di come vi comportate con gli altri e con ragazzi. Qualcuno diceva bellezza è verità, verità è bellezza ma voi uomini sulla terra non conoscete il significato. Imparate".

Avvocato Massimiliano Vissoli 

 

Articolo di Giovedì 23 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it