Condividi la notizia

UNIVERSITA’

Vice sindaco da 110 e lode

La discussione si è svolta a Loreo (Rovigo) nella prestigiosa cornice di villa Anconetta, Marco Merlin Vice sindaco di Gavello, si è laureato con il massimo dei voti e lode in giurisprudenza

0
Succede a:

GAVELLO (Rovigo) - Marco Merlin, vice sindaco di Gavello, si è brillantemente laureato con il massimo dei voti e lode in giurisprudenza.  Il ventottenne, iscritto all’università di Ferrara, ha presentato la tesi in diritto costituzionale dal titolo “La più recente prassi in materia di formazione degli esecutivi: i governi Conte I e Conte II” discussa on line con la professoressa Giuditta Brunelli, ordinario di diritto pubblico presso l’ateneo ferrarese.

Uno spaccato sulle vicende che, sotto il profilo costituzionale, hanno rappresentato un’anomalia nella formazione del primo governo Conte, dal contratto di governo al ruolo dei due Vice Premier rispetto al ruolo del Presidente del Consiglio, dal caso del Ministro Savona, alla natura atipica delle crisi he ha portato alla formazione del secondo governo Conte, sino alla legislazione di emergenza causata dal coronavirus e alle relative sfide, anche di politica economica, che interesseranno il nostro Paese. La discussione si è svolta a Loreo nella prestigiosa cornice di villa Anconetta, messa a gentile disposizione dalla famiglia del senatore Bartolomeo Amidei. Il sindaco di Gavello, Diego Girotto, ha sottolineato la propria stima nei confronti di Merlin, alla luce dell’impegno continuamente dimostrato negli anni a favore della comunità. Parole di vivo apprezzamento anche da parte di padre Luca Busetto, parroco del paese. Dopo il buffet, i festeggiamenti si sono poi svolti in un noto ristorante con la partecipazione di oltre sessanta persone, tra parenti, amici, colleghi istituzionali di Gavello, oltre al senatore Amidei e Marisa Tumiati, prima maestra elementare di Merlin, che gli ha dedicato una poesia. “Dedico questa tesi- ha detto il neo dottore Merlin- alla mia famiglia e a tutte le persone care che mi hanno sempre dimostrato tanto affetto. L’impegno personale nella mia comunità mi ha portato a ritardare la conclusione degli studi, ma ciò mi ha responsabilizzato a livello umano e professionale”.

Articolo di Domenica 26 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it