Condividi la notizia

LAVORI PUBBLICI

Nuovo impianto luci per il tennis in via Martiri di Villamarzana

La metà del contributo della Regione del Veneto servirà per rinnovare potenziandola l’illuminazione, ma sono previsti anche alcuni adeguamenti igienico-sanitari negli impianti sportivi gestiti dall’Asd Tennis club di Badia Polesine (Rovigo)

0
Succede a:

BADIA POLESINE (Rovigo) – “Grazie al fondamentale contributo regionale di circa 50mila euro, caparbiamente inseguito dall’assessore regionale allo sport Cristiano Corazzari e dal sindaco Giovanni Rossi, si stanno ultimando i lavori per il nuovo impianto d’illuminazione negli impianti sportivi gestiti dall’Asd Tennis club”. A parlare in una conferenza stampa appositamente organizzata, è il presidente Romeo Romanini che precisa come la metà del contributo servirà per rinnovare potenziandola l’illuminazione ma anche per alcuni adeguamenti igienico-sanitari. Metà del contributo invece sarà finalizzato a opere di miglioria agli impianti sportivi, di via Martiri di Villamarzana, specialmente quelli per il calcio. 

In quella che, di fatto, nonostante le note vicende giudiziarie e alcuni imperdonabili difetti di realizzativi, è la cittadella sportiva di Badia, mancava per il tennis un adeguato impianto luce. Quello che si sta ultimando interessa il campo da tennis coperto e l’area esterna, dove trovano spazio un ulteriore campo da tennis ed uno da calcetto. All’appello, ma il progetto c’è già, mancherebbero la realizzazione di spogliatoi in muratura dedicati al tennis, una segreteria e probabilmente un bar. “Con questi interventi, aggiunge Romanini, l’impianto potrà essere omologato per ogni tipo di torneo, ma potrà anche essere utile a tutta la comunità per altre manifestazioni, prima col buoi impossibili”.

Il Tennis club gestisce anche l’imponente tensostruttura, inaugurata 12 anni fa, che serve anche all’Istituto d’Istruzione Superiore "Primo Levi", tre volte la settimana e per il calcetto indoor. “La tensostruttura, aggiunge il Presidente, è stata censita dalla protezione Civile e potrebbe in qualsiasi momento essere requisita”. Le luci 12 che si trovavano all’interno, sono state sostituite con altre a led a basso consumo energetico e, per risparmiare ancora e non buttarle, sono state riutilizzate ed installate all’esterno.

Dopo la pausa d’agosto, a settembre riprenderà la scuola tennis con trenta ragazzi iscritti che saranno seguiti dal maestro Marcello Mari coadiuvato da Enrico Simani, mentre è già in programma una manifestazione nazionale a livello giovanile che si svolgerà nel rispetto delle norme dettate dalla federazione.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Lunedì 27 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it