Condividi la notizia

SPORT

Quattro medaglie e una grande crescita generale

Ottime prove per gli atleti dello Skating Club Rovigo per la prima tappa del nuovo campionato interregionale Veneto Friuli Venezia Giulia

0
Succede a:

ALTE CECCATO (Vicenza) - Riprende da venti atleti schierati la stagione agonistica verdeblù dello Skating club Rovigo, di scena ad Alte Ceccato sabato 25 e domenica 26 luglio per la prima tappa del nuovo campionato interregionale Veneto Friuli Venezia Giulia. Carichi di voglia di riprendere e sulle ampie aspettative dimostrate nel periodo di allenamento dei singoli atleti a casa, ecco dunque la discesa in pista sotto gli occhi delle allenatrici Roberta Ponzetti e Giada Giandoso di venti atleti tra categorie giovanili e superiori nelle due giornate di gare, cadenziate dalle nuove condotte sia di accesso in pista, che dello svolgimento delle competizioni stesse, per il massimo rispetto dei protocolli di prevenzione sanitaria. 

Sabato 25, nella categoria Giovanissimi via con le determinate Giorgia Pigato ed Anna Vallin, mentre negli Esordienti Alberto Bragioto ad un passo dal podio nella destrezza e Sebastiano Schiesaro nei maschi, negli Esordienti le bravissime Giorgia Gresele, Asia Pigato, Isabel Dobreva, Gemma Sinigaglia ed Ester Fagan nei pari età femminili. Ha chiuso la giornata la portabandiera Benedetta Rossini ritorna sul palcoscenico dopo l’argento assoluto conquistato nel campionato italiano indoor di Pescara e apparsa ancora un po' “arruginita”. 

Nella giornata di domenica, apertura con le brave Matilde Crivellari negli R12, quarta nei 200 metri sprint, oltre ad Andrea Celeste Murciano ed il terzetto maschile Michele Rizzo, Jacopo Murciano e Marco Giandoso tutti con ottime prestazioni con un ottimo bronzo conquistato proprio da Giandoso nei 5.000 metri ad eliminazione. E’ Emma Trovò a salire sul gradino più alto del podio con un ottimo oro conquistato nei 300 metri sprint che si somma all’argento dei 5.000 metri ad eliminazione, senza mettere in secondo piano le prestazioni ben figuranti della compagna di squadra Cristina Biolcati. Chiudono le competizioni Elisa Berto, Irene Bragioto eccellente seconda nella gara ad Eliminazione delle Allieve e Filippo Santato nei maschi. “Giornate molto belle – conferma il responsabile tecnico Roberta Ponzetti, presente a bordo pista in entrambe le giornate di gara –. Una bellissima formula di gara che ha diviso le competizioni per categorie, già suggerita da molti anni alla federazione, che ha permesso di ridurre notevolmente i tempi di gara. Ottima anche la destinazione dei genitori e tifosi a zona separata più distante dal circuito di gara permettendo agli atleti una maggiore concentrazione. Sono stata molto contenta dei risultati. Si è evidenziato l’impegno dimostrato negli allenamenti, in particolare quelli svolti on line nel periodo di quarantena obbligatoria, grande determinazione in gara con medaglie conquistate e sfiorate, in linea con un grande e generico miglioramento di tutti i nostri ragazzi. Ciò fa ben sperare per il futuro”.

Spunti di riflessione per queste nuove tipologie di gara, che hanno visto un grande impegno dei dirigenti dello Skating Club Rovigo al fine di garantire il rispetto delle nuove molte regole. Questo il punto di vista del vice presidente Paolo Ponzetti: “Questo periodo post crisi può offrire una grande svolta al pattinaggio corsa intero. E’ ripresa finalmente l'attività agonistica con le gare di Siena ed Alte Ceccato con un programma gare redatto dalla Fisr che prevede l'impegno degli atleti di ogni categoria ristretto a 90 minuti-2 ore (come un allenamento) dal loro arrivo alla premiazione con uscita dall'impianto. Un'interessante novità. Un'opportunità. L'emergenza Covid, nella sua drammaticità, ci offre la possibilità di poter provare a contenere i tempi delle gare, di poter dire a un atleta, alla sua famiglia, al tecnico, al pubblico, alle autorità, agli sponsor la durata di un impegno. Se sapremo cogliere questa opportunità, se sapremo finalmente “regolare e contenere” i tempi, ritengo che ci potrebbero permettere di imboccare una strada nuova e fruttuosa. Insomma, una svolta di qualità sognata da tempo”.

Articolo di Lunedì 27 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it