Condividi la notizia

AMBIENTE

Tre gruppi di piante autoctone

L’amministrazione comunale di Occhiobello invita chi volesse arricchire il giardino, ad aderire all’iniziativa  “Ridiamo il sorriso alla pianura padana”, si prenotano online

0
Succede a:

OCCHIOBELLO (Rovigo) - Richiedere una pianta da collocare nel proprio spazio verde privato: grazie al progetto regionale di Veneto Agricoltura ‘Ridiamo il sorriso alla pianura padana’ (LEGGI ARTICOLO), i cittadini possono prenotare e ricevere gratuitamente un’essenza arborea.

L’amministrazione comunale di Occhiobello invita, quindi, chi volesse arricchire il giardino di casa, a iscriversi alla piattaforma del sito https://www.ridiamoilsorrisoallapianurapadana.eu/ e scegliere fra tre gruppi di piante autoctone. Si tratta di piantine giovani classificate come prima grandezza (quercia, frassino, bagolaro, tiglio), seconda grandezza (acero campestre, carpino bianco, sorbo, melo selvatico) e arbusti (biancospino, prugnolo, sanguinella, lantana) di cui, nel sito, sono illustrate caratteristiche e indicazioni su piantumazione e manutenzione. C’è tempo fino al 15 ottobre per effettuare l’ordine delle essenze tramite il sito e ciascun cittadino potrà prenotare fino a un massimo di dieci piantine.

Sarà l’agenzia veneta per l’innovazione nel settore primario Veneto Agricoltura a fornire le piante, mentre il ritiro e la consegna di alberi e arbusti ai cittadini sarà a cura del Comune. Per la campagna 2020, sono disponibili circa 70mila piante prodotte da Veneto Agricoltura nel centro biodiversità vegetale e fuori foresta di Montecchio Precalcino (Vicenza).

Il progetto Ridiamo il sorriso alla pianura padana è finanziato dalla Regione e mira a diffondere sul territorio la presenza degli alberi per il loro ruolo di mitigazione climatica e ambientale.

Articolo di Lunedì 27 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it