Condividi la notizia

EVENTI

La seconda discesa a remi dell'Adigetto è una festa

Grande partecipazione sia in acqua che dagli argini. La "flotta" è partita dal Lendinara ed è arrivata a Villanova del Ghebbo dove poi si è tenuta la Pizzalonga

0
Succede a:
LENDINARA - VILLANOVA DEL GHEBBO (ROVIGO) - La seconda discesa a remi sull'Adigetto è un successo. Non solo un'ampia partecipazione di "naviganti" ma anche un entusiasmante sostegno del pubblico dagli argini del canale hanno caratterizzato e accompagnato il tragitto fluviale Lendinara - Villanova del Ghebbo. Il ritrovo alle 18 di sabato 25 lugio è avvenuto davanti al teatro Ballarin di Lendinara, mentre i barcaioli sopraggiungevano con diversi tipi di imbarcazioni: canoe, barche, tavole, kayak.


Dopo il controllo della temperatura e la firma del modulo necessaria per la questione Covid giovani e meno giovani hanno preso posto nelle diverse barche. Qualcuno ha scelto di fare il passeggero, qualcuno ha deciso di cimentarsi a remi nella discesa dell'Adigetto. E' stata trovata una difficoltà ad un passaggio ad una chiusa dove qualcuno è dovuto uscire dall'acqua e trasportare la barca per farla rientrare dalla parte opposta.
E' stata una passeggiata piacevole a detta dei partecipanti, accompagnati dalla fisarmonica, hanno realizzato il percorso, tra risate e chiacchiere oltre che fatica fisica per chi ha voluto imparare a remare alla veneta, cioè in piedi sulla barca, in un'ora e mezza. Qualcuno ha approfittato anche per raccogliere qualche bottiglia di plastica di rifiuti.

L'arrivo a Villanova del Ghebbo è stato accolto con grande partecipazione dove poi è stata organizzata la Pizzalonga, una pizza con musica, che ha protratto la serata fino alle ore 23. Alla partenza erano presenti di sindaci di Lendinara, Luigi Viaro, di Villanova del Ghebbo, Gilberto Desiati, di San Bellino, Aldo D'Achille, e di Canda, Alessandro Berta. Alla Pizzalonga si sono fermati gli ultimi tre primicittadini, per condividere esperienza con i partecipanti e i simpatizzanti aggiuntisi. Soddisfazione anche da parte di Eligio Garbo, organizzatore dell'evento.
D’Achille, che è in campagna elettorale come consigliere per la Regione Veneto commenta: "Anche questo Polesine coinvolgente e vivace è il Polesine che vogliamo".
 
Articolo di Martedì 28 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it