Condividi la notizia

COMMERCIO

Arriva la notte dei saldi in stile “Sbaracco", sabato 1 agosto in centro a Rovigo

Con Confesercenti proseguono le inizitiave dell'estate, sulla scia della formula di Restart, dei tre giovedì del mese di luglio. "Le iniziative programmate stanno dando ottimi risultati" commenta il sindaco Edoardo Gaffeo

0
Succede a:
ROVIGO - Il grande successo dei giovedì sera con i negozi aperti in città porta all'ideazione dalla notte dei saldi, chiamata "Saldi sotto le stelle" prevista per sabato 1 agosto, non solo negozi aperti oltre l'orario di chiusura, ma anche esercenti che potranno allargarsi sul suolo pubblico, stile "sbaracco". Lo annuncia il sindaco di Rovigo Edoardo Gaffeo assieme a Vittorio Ceccato, presidente di Confesercenti, per l'avvio dei saldi estivi che cominceranno appunto il 1 agosto.
"E' una ulteriore iniziativa dedicata a questa estate strana, curata da Confesercenti e gli altri che si soo messi assieme per rivitalizzare la città" spiega Gaffeo.

Ceccato illustra quanto accadrà. In piazza Vittorio Emanuele II ci sarà una postazione di Delta Radio per la diretta fino alla fine della manifestazioni, più altri punti di consegna gadget per bambini e famiglie. In piazza Matteotti ci sarà spazio per lo street food e un giro di giostra gratis per i bimbi, previa presentazione dello scontrino di acquisto nei negozi.
In prosecuzione con le aperture serali di giovedì di luglio il centro storico della città sarà disseminato di sagome di personaggi del cinema Disney e della Marvel, a disposizione per i selfie e le foto ricordo con i propri beniamini.

Sulla possibilita che ci siano ulteriori giovedì di aperture serale l'amministrazione ci sta pensando. “Restart ha portato una ventata di positività oltre che nuovi clienti in centro. Come avevamo anticipato – commenta il sindaco  Edoardo Gaffeo -, siamo soddisfatti della prima iniziativa dedicata al commercio e alla vitalità del cuore cittadino dopo il lockdown.
Grazie a Restart abbiamo inoltre sperimentato – prosegue il sindaco -, un metodo nuovo nell’organizzazione delle iniziative,  che ha visto la collaborazione di più partner istituzionali e il coinvolgimento diretto delle imprese, cercando di colmare quella distanza percepita tra amministrazione e imprese”.

“Oltre ad un nuovo metodo partecipativo  - sottolinea Gaffeo  - abbiamo anche sperimentato un nuovo sistema di monitoraggio dell’iniziativa capendo l’andamento dei flussi di consumatori e delle vendite all’interno dei negozi e somministrando alcuni questionari di gradimento ai visitatori”. I risultati sono molto interessanti: 3 giorni con apertura straordinaria serale di attività commerciali e artigianali legate al mondo dello shopping; 65 negozi aperti (esclusi bar / ristoranti); 485 ore extra a disposizione di visitatori e consumatori per fare shopping; 10 persone coinvolte nell’organizzazione; 450 fotografie dedicate alla promozione delle attività commerciali aderenti; 210 foto dedicate alla promozione del centro cittadino; 2 video promozionali dell’iniziativa; 285 persone hanno potuto visitare torre Donà oppure partecipare ad una visita guidata al centro storico; 160.000 utenti coinvolti sui social network (in 3 settimane); 100 persone (visitatori/consumatori) intervistate; il 38 % degli intervistati erano famiglie; il 32 % degli intervistati proveniva da fuori Rovigo; il 15 % degli intervistati non comprava quasi mai o mai a Rovigo; al 78 % degli intervistati piace il centro di Rovigo.
“Dobbiamo continuare su questa strada - conclude il Sindaco Gaffeo - il commercio è in continua evoluzione e noi dobbiamo essere più professionali possibili per fronteggiare i competitor che oggi, ma soprattutto domani torneranno ad aggredire anche i nostri commercianti del centro”.
 
Articolo di Mercoledì 29 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it