Condividi la notizia

POLITICA

Urbanitas replica duramente all’assessore Zeggio: meno show e più democrazia

A Lendinara (Rovigo) l’estate è rovente, non solo per la temperatura. Botta e risposta tra governo della città e opposizione che nell’ultimo consiglio aveva addirittura abbandonato l’aula

0
Succede a:

LENDINARA (Rovigo) – Come prevedibile il gruppo di riferimento di Valori in comune non tarda a replicare alla presa di posizione dell’assessore Zeggio (LEGGI ARTICOLO), che pochi giorni orsono aveva manifestato il suo disappunto sul metodo adottato da quel gruppo nell’abbandonare l’aula consigliare prima dell’approvazione del bilancio consuntivo 2019.

“Prendiamo nota di quanto affermato dalla signora Zeggio e del suo richiamo all’istituzionalità e alle regole che la governano, però la invitiamo ad aprire la sua mente e a non essere sempre riduttiva, monotona, qualunquista e priva di spirito di analisi e di buon senso quando si rivolge all’azione del nostro gruppo civico”. L’assessore, secondo Urbanitas dovrebbe capire che fortunatamente il mondo è eterogeneo, anche nelle visioni politiche e che Chi non la pensa come lei non è un nemico da combattere. Il gruppo ricorda d’essere uscito dalla maggioranza, nella scorsa legislatura, per non condividere quello che viene definito uno show che tralascia le vere azioni politico/amministrative utili alla città.

Dopo questa premessa il comunicato prosegue con un affondo personale all’assessore, accusata di narcisismo mediatico e di aver, in qualche modo, rubato la scena al Sindaco e al Presidente del consiglio, dai quali era legittimo aspettarsi la reprimenda ricevuta per l’abbandono del consiglio, “… a meno che sig.ra Zeggio, Lei non sia in rampa di lancio per sostituire una delle figure appena citate”. 

Ma non è finita, perché l’attacco diventa ancor più stringente quando nel comunicato si legge che l’assessore Zeggio: “…non sa dove trovano domicilio le regole, dal momento che si permette di utilizzare beni e spazi  di proprietà comunale come fossero cosa e casa sua”. Poi torna la polemica sui mesi del lockdown, in cui secondo Urbanitas la Zeggio“ … si permetteva di scorrazzare indisturbata per la città, come sempre in cerca di visibilità”.

Poi l’attacco si fa più politico recuperando la vecchia accusa rivolta a tutta la maggioranza, quando il gruppo di minoranza rinfaccia all’amministrazione un atteggiamento incoerente giacché, fin dal momento della presentazione delle linee programmatiche, ha invocato lo spirito di collaborazione delle minoranze, salvo ricusare almeno una trentina di emendamenti presentati e senza averne accolto uno.

Per questi motivi il gruppo che fa capo a Ferlin ha deciso di proporsi come un’opposizione capace di far emergere le contraddizioni della maggioranza, in un modo che mancava da anni a Lendinara, convita che questo sia un bene per la comunità e per le regole democratiche. A questo proposito viene anche rinfacciato alla maggioranza di violare regolamenti e statuto, non rinnovando le commissioni di 2° grado scadute da oltre un anno ed escludendo, di fatto, le minoranze dal dibattito.

Infine si torna al personale, accusando la Zeggio di boicottare la discussione del consiglio comunale in streaming e quindi privando i cittadini di un’adeguata informazione su gli atti ufficiali che vengono adottati e discussi. Forse, insinua Urbanitas, è perché l’assessore “ … che si fa in quattro per promuovere feste e lazzi ed è pronta a fare l’assistente Google informando tutti in forma clientelare su orari di treni, farmacie, medici, sante messe, aperture dei droghieri e calzolai e sul meteo di domani”, non ama l’informazione democratica?

“Ultima cosa, come assessore le sconsigliamo di scimmiottare rubriche di satira di sui non è capace, le vogliamo ricordare che La satira politica serve a “illuminare”, coprendo di ridicolo, quegli aspetti della politica che contrastano con il sentire comune.”

 Come si vede, ce n’è abbastanza per infuocare ulteriormente il clima politico a Lendinara. 

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Giovedì 30 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it