Condividi la notizia

PISCINA ADRIA

Barbierato: "La piscina interna aprirà a settembre". Ma agonisti e corsisti vogliono più garanzie

Incontro tra l'utenza dell'impianto comunale ed il sindaco nella mattinata di venerdì 31 luglio. Ancora problemi alla piscina di Adria (Rovigo) ma il primo cittadino assicura la ripresa del servizio dopo i nuovi lavori di agosto

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - Questione piscina comunale di Adria che continua ad essere sempre al centro dell'attenzione di tutti coloro che in questi anni hanno frequentato questa struttura e che ci tengono al mantenimento del servizio anche per il prossimo futuro. Nella mattinata di venerdì 31 luglio, presso il comune di Adria, si è svolto un incontro tra  genitori di agonisti e normali corsisti con il sindaco Omar Barbierato, per aver spiegazioni in merito ad una prossima apertura. 

"La prossima settimana ci saranno dei lavori di manutenzione del tetto per sistemare i pannelli che hanno avuto qualche piccola problematica, ma nulla di grave e la dirigente che ha seguito i lavori ha richiesto questa sistemazione". Così il primo cittadino adriese, che commenta poi: "Per il prossimo settembre sarà riaperta la vasca interna, Covid o non Covid". Un'affermazione che esula da quanto dichiarato qualche settimana fa, dove lo stesso specificava l'apertura ad agosto (LEGGI ARTICOLO) e che di fatto chiarisce che la piscina interna rimarrà chiusa proprio per tutto questo mese. 

"Il nostro impegno è stato massimo fin da subito per la piscina comunale, ma è chiaro che sia i lavori al tetto, che dopo il Covid-19 non hanno per nulla aiutato alla stesura di un bando per la gestione della struttura e questo è stato sicuramente un grosso problema". 

Sottolineando poi: "La prossima settimana mi incontrerò ancora con i gestori e con i lavoratori, per poi trovarmi ancora con una vostra rappresentanza per aggiornarvi su tutto e darvi informazioni ancora più dettagliate". "Avrò sempre un occhio di riguardo per gli agonisti". 

Successivamente non sono state poche le lamentele da parte sempre dei genitori riguardo il quasi tracollo di un servizio che negli anni passati, a detta loro era certamente migliore, ma è chiaro che questo è in capo al gestore. 
Articolo di Venerdì 31 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it