Condividi la notizia

UNIVERSITA' ROVIGO

Lorenzo Rizzato chiede l'apertura dell'aula studio del Cubo al Censer in vista degli appelli d'autunno

Il consigliere comunale di Rovigo che è anche rappresentante degli studenti universitari di Rovigo si rivolge all'assessore Roberto Tovo per chiedere il ripristino del servizio constatata la chiusura anche della sede di Palazzo Angeli

0
Succede a:
ROVIGO - Il consigliere comunale Lorenzo Rizzato del gruppo Lega ha rivolto all'amministrazione comunale guidata dal sindaco Edoardo Gaffeo una interrogazione relativa al mondo universitario.

Rizzato rivolgendosi al vicesindaco Tovo, che ha anche la delega all'università, ha dichiarato: "Rovigo ha l'ambizione di diventare una città universitaria e da sempre sostengo che questo settore possa essere fondamentale per il futuro della nostra città: sia per renderla maggiormente attrattiva e vivace ma anche per creare un importante indotto economico. Per far sì che questa ambizione possa realizzarsi devono essere garantiti dei servizi agli studenti universitari."
Rizzato che è anche rappresentante degli studenti universitari di Rovigo ha continuato dicendo: "Proprio per questo chiedo al Vicesindaco di attivarsi e sollecitare il Cur, il Consorzio Universitario di Rovigo, a riaprire la biblioteca universitaria ed aula studio presente in zona Censer, soprattutto alla luce del fatto che in molte città italiane, compresa la vicina Padova, alcune aule studio sono state riaperte nonostante le restrizioni anti Covid".

Il consigliere ha continuato sostenendo che: "Posso comprendere che Palazzo Angeli al momento sia chiuso, dato che le caratteristiche delle aule comportano non pochi problemi per la realizzazione del distanziamento tra studenti, ma il sito in zona Censer queste problematiche non le ha, dato che le dimensioni della struttura permettono di garantire il distanziamento sociale. "Il consigliere Rizzato ha inoltre ricordato che: "Durante il periodo pre Covid queste aule venivano utilizzate moltissimo, soprattutto da studenti/lavoratori che durante il giorno lavorano e alla sera ricercano uno spazio tranquillo ove poter studiare: gli spazi ci sono e devono essere riaperti altrimenti si creano disservizi. Ci tengo inoltre a precisare che esistono anche delle applicazioni gratuite (oltre a metodi di registrazione cartacei) che potrebbero essere utilizzate per controllare gli accessi alle aule oltre che a permettere agli studenti di prenotarsi per tempo degli spazi per lo studio."

Alla fine dell'intervento di Rizzato in consiglio comunale il vicesindaco Tovo ha risposto che le aule verranno riaperte nel mese di settembre. Solo dopo l'immediata contro risposta di Rizzato, con cui gli ha fatto notare che gli appelli autunnali sono proprio a settembre e che pertanto gli studenti debbano poter usufruire degli spazi prima della data degli esami, il vicesindaco si è assunto l'impegno di interloquire con il Presidente del Cur affinché le aule vengano riaperte già nel mese di agosto.
Articolo di Venerdì 31 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it