Condividi la notizia

UFFICI COMUNALI

Il comune di Taglio di Po ritorna aperto senza filtri

Martedì, giovedì e venerdì sarà possibile accedere agli uffici comunali negli orari 9 - 12 senza che nessuno controlli temperatura, proprio per questo il vicesindaco Alberto Fioravanti chiede maggiore attenzione a tutti gli utenti

0
Succede a:
TAGLIO DI PO (Rovigo) - In questi mesi l’emergenza Covi-19 ha obbligatoriamente modificato le modalità di accesso degli utenti agli uffici comunali. I dipendenti del comune di Taglio di Po sono 25, oltre a loro sindaco e assessori portano a 30 il numero di persone che gravitano sulla struttura quasi quotidianamente. Pertanto, il rischio per i lavoratori ma anche per gli utenti, è da considerarsi rilevante ed è obbligatorio attenersi scrupolosamente alle direttive nazionali e regionali in materia di contenimento del Covid-19.

Da marzo a fine maggio il municipio è rimasto chiuso al pubblico come da normative con accesso permesso solo per appuntamento. “Anche in quel periodo - spiega il vicesindaco e assessore al personale Alberto Fioravanti - abbiamo cercato di creare meno disagio possibile agli utenti: le richieste di atti o di documentazioni sono state evase via posta elettronica o Pec e si è cercato di rispondere in maniera puntuale e corretta a tutti i cittadini che avevano bisogno di informazioni, di interloquire con gli uffici e con l’amministrazione, scaglionandoli in maniera corretta grazie al meccanismo dell’appuntamento obbligatorio".

Proseguendo: "Dal 9 Giugno, visto che la normativa ce lo permetteva, abbiamo cambiato modalità di accesso: lunedì, mercoledì e sabato solo per appuntamento, martedì giovedì e venerdì accesso libero previo “filtro” da parte del personale della protezione civile. Per 2 mesi, quindi chi voleva accedere agli uffici comunali il martedì, giovedì e venerdì all’ingresso del municipio trovava i volontari della protezione civile locale che: facevano compilare autodichiarazione “no Covid”, obbligavano a sanificare le mani e smistavano presso gli uffici interessati facendo rispettare la regola di “un utente per ufficio”.

"L’attesa avveniva all’esterno dell’edificio per evitare qualsiasi assembramento interno. Con questa modalità, a parte i primi giorni di rodaggio, siamo riusciti a dare un buon servizio ai cittadini cercando di limitare il più possibile i disagi ma soprattutto limitando a zero i rischi di contagio. Dalla prima settimana di agosto proviamo a fare un ulteriore passo verso la normalità: restano lunedì, mercoledì e sabato i giorni in cui si può accedere solo su appuntamento mentre martedì, giovedì e venerdì l’accesso sarà libero senza più il filtro della protezione civile. Gli orari restano 9 -12".

Sottolineando: "Raccomando agli utenti nei giorni di libero accesso di indossare i dispositivi di protezione obbligatori, di evitare assembramenti e di accedere ordinatamente agli uffici uno alla volta. Allo stesso tempo consiglio vivamente chi può ottenere risposte via mail o telefono di continuare a farlo senza recarsi presso la sede municipale.

Concludendo: "Per i rinnovi delle carte di identità, visto che la procedura è piuttosto lunga la prenotazione rimane obbligatoria. Un enorme ringraziamento da parte mia e di tutto il personale comunale ai volontari
della protezione civile locale che in questi 2 mesi con grande professionalità e dedizione ci hanno supportato. Un grazie di cuore quindi a Ivano Domenicale, Ramona Pregnolato, Vanni Duò, che si sono alternati in questo delicato lavoro di filtro agli accessi così importante per l’incolumità di tutti.”
Articolo di Sabato 1 Agosto 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it