Condividi la notizia

SPORT

Stadio Gabrielli a due società, ma è caos per la gestione degli spazi

L’assegnazione temporanea dello stadio Gabrielli diventa un caso. Rovigo calcio e Grandi Fiumi con un campo a testa, rispettivamente 184 e 40 tesserati, ma tutto è temporaneo, ci sarà da discutere ancora

0
Succede a:
A sinistra Benasciutti, a destra i vertici dei Grandi Fiumi

ROVIGO - Scacco matto al Rovigo calcio? La guerra per l’utilizzo del Gabrielli si trasforma in un bel problema per la società del presidente Calabria (LEGGI ARTICOLO), che con 184 tesserati, e tutta la filiera del settore giovanile fino alla prima squadra, si vede assegnare un solo campo (temporaneamente), mentre i Grandi Fiumi con 40 giovani calciatori entra di diritto nel campo adiacente, che fa parte della stessa struttura.

Difficile pensare che tutte le squadre del Rovigo calcio possano disputare le gare interne nello stesso campo centrale (denominato A), non solo per evidenti problemi logistici, ma perchè il manto erboso risulterebbe compromesso nel giro di qualche settimana. Un danno già quantificabile intorno ai 100 mila euro, conviene realizzare un terreno in sintetico a questo punto.

Stesso problema per gli allenamenti. “Le due società richiedenti avranno temporaneamente un campo a testa” L'assessore allo Sport Erika Alberghini annuncia che oggi (lunedì 3 agosto) il dirigente Giovanni Tesoro provvede ad assegnare un campo all'interno dello stadio, a ciascuna delle due società che ne hanno fatto richiesta, Rovigo Calcio e Grandi Fiumi.

Non è ancora chiaro come si organizzeranno, è evidente che con due campi omologati dalla Figc, il numero di squadre presenti non consentirà il regolare svolgimento dei campionati, se non migrando in qualche impianto di un quartiere, o di una frazione. 

“In questo modo potranno iscriversi ai campionati secondo le scadenze  – spiega l’assessore allo Spot, Erika Alberghini -.  Domani mattina verrà consegnata questa prima assegnazione e nei prossimi giorni verrà indicata la suddivisione definitiva dei campi”. In verità solo il Rovigo calcio aveva la necessità di iscriversi con urgenza entro il 6 agosto, per le formazioni dei Grandi Fiumi c’era tempo fino a settembre (stando all’ultima stagione). 

Il Rovigo calcio ha pochi giorni di tempo per formalizzare l’iscrizione non di una, ma di ben quattro squadre: Prima categoria, Juniores regionale e Giovanissimi regionali e sperimentali.

Il Comune così ha deciso, una sorta di “Divide et impera” in attesa del bando pubblico per l’assegnazione dello stadio. Rovigo calcio fortemente penalizzato in una ottica di sviluppo, dovrà attendere il 2021 per il definitivo rilancio, ora bisognerà attendere le mosse di Roberto Benasciutti  (LEGGI ARTICOLO). Il patron doveva acquisire le quote del Rovigo calcio, Luca Reale aveva già organizzato il settore giovanile, logisticamente parlando è tutto da rivedere, e siamo al 3 di agosto. Una beffa.

Rovigo calcio che potrebbe far ricorso al Tar, ma bisognerà attendere la comunicazione ufficiale di martedì 4 agosto per capire quali saranno le intenzioni del Comune. In alternativa il Rovigo calcio potrebbe anche non iscrivere le squadre, a quel punto si aprirebbe uno scenario inquietante, con la richiesta di danni a Palazzo Nodoari. E’ chiaro comunque a questo punto, che i numeri non sono stati minimamente considerati. Due società che sono in guerra totale sono chiamate a convivere nello stesso impianto, una bella responsabilità per la Giunta Gaffeo, un caso Gabrielli che potrebbe riesplodere nelle prossime settimane, intanto il Rovigo calcio ha subito il danno maggiore, e non solo sotto il profilo logistico. Resta da capire, perchè invano abbiamo cercato di contattare la Giunta, qualche campo è stato temporaneamente assegnato ai Grandi Fiumi, probabilmente il campo B, ovvero l’unico omologato ad eccezione del centrale. Se così fosse per il Rovigo calcio al Gabrielli lo spazio sarebbe molto limitato, senza dimenticare il problema utenze, esiste un unico contatore. Questione Gabrielli che era arrivata anche in consiglio comunale, ma non è stata risolta (LEGGI ARTICOLO).

Giorgio Achilli

Articolo di Lunedì 3 Agosto 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it