Condividi la notizia

MALTEMPO LENDINARA

Valentini in strada ieri notte per affrontare i disagi del nubifragio

Lendinara (Rovigo) è passata quasi indenne, ma si è creato qualche disagio in alcune zone con la fuoriuscita di rifiuti

0
Succede a:

LENDINARA (Rovigo) – “Fortunatamente non ho riscontrato grossi danni ma solo molti disagi” esordisce così l’assessore Lorenzo Valentini che è intervenuto in prima persona per verificare le conseguenze del nubifragio di ieri notte. “Sono scesi 32 mm di pioggia in pochissimo tempo ma quel che preoccupava maggiormente, è stato il vento molto forte che fortunatamente non ha creato danni importanti ma solo disagio generale per il fogliame che tendeva a intasare le caditorie di scolo”. “Criticità importanti non ce ne sono state, ha proseguito Valentini, perché evidentemente le manutenzioni che si stanno facendo stanno producendo dei risultati”, per i quali l’assessore giudica molto positivamente la collaborazione posta in essere con il Consorzio di bonifica, per l’impegno profuso.

L’unico disagio importante è stato rilevato nelle zone in cui stamani era prevista la raccolta porta a porta, nelle quali l’assessore ha riscontrato che non tutti hanno l’abitudine di chiudere i sacchetti e questo ha comportato la fuoriuscita dei rifiuti laddove i sacchi erano completamente aperti. L’invito rivolto ai cittadini è dunque quello di collaborare chiudendo i sacchi prima dell’esposizione per la raccolta. Il Comune ovviamente fa quello che deve fare ma anche i residenti devono collaborare. Un’ultima raccomandazione Valentini la rivolge a coloro che hanno piante d’alto fusto nei loro giardini, affinché manutenzionino le loro alberature in modo che rimangano all’interno del perimetro di pertinenza, perché anche questo fogliame finisce con l’intasare non solo le griglie ma anche i sifoni di raccolta scarichi. Il problema è particolarmente sentito tra via Fava, via Perolari, via Riviera del Popolo e nei parchi, luoghi in cui i rami secchi possono costituire problema. Già stamattina il Comune è intervenuto in parco S. Francesco che è stato quello più soggetto a questo tipo di caduta. L’appello finale dell’assessore dunque resta: “Ognuno collabori per limitare i danni”.

U.M.B.

Articolo di Lunedì 3 Agosto 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it