Condividi la notizia

RUGBY

Andrea Trombini club manager dei Bersaglieri, il 2 settembre partita in famiglia per gli abbonati

Prende quota il progetto del museo della Rugby Rovigo, nuovo incarico per Andrea Trombini che affiancherà il presidente Zambelli

0
Succede a:
Andrea Trombini, Francesco Zambelli e Umberto Casellato

ROVIGO - Novità in viale Alfieri, ad annunciarlo il presidente Francesco Zambelli durante la conferenza stampa allo stadio Battaglini giovedì 6 agosto (LEGGI ARTICOLO), la FemiCz Rovigo, società che milita nel massimo campionato italiano, si dota di un club manager.

Andrea Trombini, ormai da anni all’interno della società e conduttore di Rugby House, la trasmissione che racconta le gesta dei Bersaglieri, ha accolto l’invito del patron Zambelli “Trombini ha dimostrato di essere bravo ad organizzare importante iniziative (Rugby Rovigo Festival, ndr) - ha evidenziato il presidente della FemiCz - e si occuperà anche della realizzazione del museo dei Bersaglieri”.

Museo che è stato finanziato dalla Regione Veneto, e che ha come collocazione la tribuna Quaglio, ma ci sono delle novità importanti. Sarà l’intera città ad ospitare i cimeli della Rugby Rovigo, saranno individuati luoghi simbolo della Città delle rose, sono in corso rapporti con le istituzioni per raggiungere un accordo sul progetto.

Rugby come valore aggiunto di una città che vive in mischia, ci vorranno probabilmente due anni per realizzarlo, perché l’idea è di chiamare tutti i rossoblù che hanno vestito la maglia rossoblù, collocare anche in un contesto storico i loro ricordi, oltre alla consegna di un simbolo della loro appartenenza ai Bersaglieri. Sono più di 600, un’operazione che richiede tempo, e grazie alla collaborazione con Roberto Roversi, memoria storica dei rossoblù, già direttore generale di viale Alfieri, si sta allestendo un maxi progetto per rigettare ancor di più la città in mischia.

“Serviva una figura che sviluppasse il futuro di questo club - ha commentato Andrea Trombini - mi occuperò della operatività e del sviluppo del club, ho accettato a occhi chiusi. Sono fortunato, alla Rugby Rovigo ci sono persone appassionate, la struttura societaria ha un grosso valore, il progetto più ambizioso è il museo, abbiamo già cominciato i primi incontri, un progetto che deve rendere orgogliosa la nostra città a cui stanno già lavorando Alberto Gambato e Roberto Roversi”.

Il 29 agosto serata con i tifosi rossoblù, il 2 settembre, la partita in famiglia sarà riservata si soli abbonati della scorsa stagione, una sorta di ringraziamento per la fiducia e la passione rossoblù. Prime amichevoli, salvo restrizioni anti Covid-19, il 5 settembre a Reggio Emilia con il Valorugby, il 12 il ritorno a Rovigo, e il 19 al Battaglini con il Benetton Treviso. La presentazione della squadra dovrebbe essere a fine settembre, ma tutto dipenderà dall’inizio del campionato.

Giorgio Achilli

 

Articolo di Giovedì 6 Agosto 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it