Condividi la notizia

VOLONTARIATO ADRIA

Croce Verde Adria: "Da parte del presidente Mattia Spinello c'è stata una polemica inutile"

Gli accordi con l'amministrazione comunale di Adria (Rovigo) per fare una serata tutta all'insegna del volontariato c'era già e lo aveva specificato anche il consigliere comunale Enrico Bonato

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - "Dispiace che il presidente della consulta del volontariato Mattia Spinello, che dovrebbe svolgere un ruolo inclusivo, si sia prestato ad una polemica inutile e che non rende certo onore al ruolo che ricopre e al mondo del volontariato". Così la Croce Verde di Adria dopo le parole spese dal presidente della consulta del volontariato Mattia Spinello, che non lasciavano spazio all'immaginazione, ma erano chiaramente rivolte ad un modo a sua parere errato di premiare i volontari dell'emergenza Covid-19 (LEGGI ARTICOLO).

"Probabilmente gli sarebbe bastata una telefonata per chiarire le cose o forse avrebbe potuto chiedere un chiarimento proprio all’interno della consulta stessa, caricandosi sulle spalle anche l’eventuale critica di qualche giornalista, come capita spesso a chi si trova a dirigere degli organismi. Concordiamo con lui sul fatto che tutto il mondo del volontariato, senza distinzione di settore deve essere premiato, ma Croce Verde avrebbe avuto tutto il diritto di premiare i propri volontari come fanno tutti gli anni le associazioni senza che questo avesse giustificato la reazione di Spinello".

Proseguendo: "Si è scelto invece di farlo in collaborazione con l’amministrazione comunale, con il sindaco che ha premiato a nome della città (a questo punto forse non di Spinello) proprio per l’alto significato che avevano le premiazioni del direttore generale e dei vari professionisti".

"A queste avrebbero dovuto seguire le premiazioni anche degli altri volontari ma proprio su richiesta dell'amministrazione comunale che voleva creare un momento maggiormente significativo, illustrandone prima anche il profondo lavoro svolto, si è pensato ad un secondo momento dedicato alla Protezione Civile e a chi nei giorni del lock down ha prestato la propria opera a favore della collettività, cosa tra l’altro annunciata dal consigliere comunale Enrico Bonato nel corso della stessa serata, e se ci sarà richiesto un aiuto saremo disponibili come in questa occasione a dare una mano".

Concludendo: "Forse i tempi ristretti con cui è stata organizzata la serata hanno creato qualche problema di comunicazione e qualche incomprensione, ma siamo fermamente convinti che se si vuole operare per il bene del volontariato questo tipo di critiche e distinzioni tra volontari non dovrebbero esistere, men che meno sulla stampa".
Articolo di Venerdì 7 Agosto 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it