Condividi la notizia

LA DONAZIONE

Un contributo fondamentale per la Diocesi

La Fondazione Cariparo destina 300mila euro per il recupero dei beni religiosi a Lendinara (Rovigo) per il duomo di Santa Sofia e la chiesa di San Biagio Vescovo e martire

0
Succede a:

LENDINARA (Rovigo) - Dopo la selezione degli studi di fattibilità, svolta grazie a un’efficace collaborazione con le Diocesi toccate dal bando, La Fondazione CaRiPaRo ha destinato 300mila euro per il recupero dei beni religiosi a Lendinara nell’ambito del bando Beni Artistici Religiosi. Nel dettaglio sono stati assegnati 150mila euro per il duomo di Santa Sofia e altrettanti per la chiesa di San Biagio Vescovo e martire.

Nel primo caso il nuovo contributo si aggiunge a quello di 150mila euro che un paio d’anni fa era stato assegnato per il recupero del soffitto, come ha ricordato don Alberto Rimbano, mentre per San Biagio don Michele Samiolo si è detto sollevato dalla notizia dello stanziamento, assolutamente inedito e benvenuto, che consentirà  di affrontare i lavori necessari e non più procrastinabili dell’importante luogo di culto originario del XIII secolo. Il parroco ha avuto parole di gratitudine per il suo predecessore don Massimo Guerra, al quale va il merito d’aver iniziato la pratica per l’attuale assegnazione: “Tra questo e il contributo della CEI, che si spera prossimo, sistemeremo definitivamente il tetto”. Nel caso di Santa Sofia il contributo non ha nulla a che vedere con i problemi della torre campanaria.

Le assegnazioni frutto di un’efficace collaborazione con la Diocesi, sono state considerate meritevoli del contributo, tenuto conto di criteri come la rilevanza storica e artistica, la qualità del progetto, l’innovazione concettuale o tecnologica, la fattibilità e l’urgenza degli interventi di restauro e manutenzione, trattandosi di beni religiosi di particolare rilevanza storica e artistica.

Per riuscire a soddisfare tutte le richieste ricevute, la Fondazione ha deciso di stanziare altri 116.000 euro aumentando il plafond per le due provincie a 2.116.000 euro, che servirà anche per interventi di restauro su beni mobili come quadri, sculture e manufatti di varia natura.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Sabato 8 Agosto 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it