Condividi la notizia

OMICIDIO

Mercoledì l’autopsia sull’85enne preso a forbiciate dal figlio

Era già gravemente malato Terenzio Roma, l’anziano padre di Corobola (Rovigo) morto giovedì 5 agosto. La Procura ha disposto l’autopsia per accertare le cause del decesso, il figlio è indagato per omicidio per il momento

0
Succede a:

CORBOLA (Rovigo) - Mercoledì 12 agosto il dottor Andrea Porzionato eseguirà l’autopsia sul corpo di Terenzio Roma, l’85enne morto dopo le ferite inferte dall’omonimo figlio con problemi psichiatrici.

Atto fondamentale disposto dal Sostituto Procuratore del Tribunale di Rovigo, Ermindo Mammucci, per capire se le ferite sul collo siano state determinanti per la morte dell’anziano che già presentava gravi problemi di salute. Terenzio Roma era infermo, lo accudiva amorevolmente proprio il figlio, aveva diverse patologie, ma fino a mercoledì l’accusa rimane quella di omicidio.

Procura che ha disposto anche una perizia psichiatrica nei confronti del 45enne Terenzio “Simone” Roma, attualmente è ricoverato in Ospedale ad Adria su disposizione del Giudice per le indagini preliminari agli arresti domiciliari, e per un Tso obbligatorio eseguito nell’immediatezza dei fatti.

Indagini condotte dai Carabinieri arrivati sul posto con il personale del Suem, l’85enne sembrava non essere in gravi condizioni giovedì 5 agosto al momento dell’arrivo dei sanitari, circa 3 ore dopo invece è spirato in Ospedale.

Una tragedia nella tragedia che ha sconvolto la piccola comunità di Corbola.

 

Articolo di Sabato 8 Agosto 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it