Condividi la notizia

CORRUZIONE

Tenta di corrompere un agente della Polstrada per evitare la multa. Denunciato

Nell’autobus c’erano stipati dei colli non autorizzati, uno degli autisti porge il passaporto con all’interno 200 euro per corrompere la Polizia Stradale al casello di Occhiobello (Rovigo), sanzione da oltre 4 mila euro e denuncia penale

0
Succede a:

OCCHIOBELLO (Rovigo) - E’ accaduto nel tardo pomeriggio di domenica 9 agosto al casello di Occhiobello dell’autostrada A13 Bologna – Padova, nel corso degli intensi controlli disposti dal Ministero dell’Interno nel periodo estivo, quando una pattuglia della Polstrada di Altedo (Bologna) competente su quella tratta intimava l’alt ad un autobus mercedes di nazionalità ucraina.

Dal controllo documentale gli agenti accertavano che l’autobus stava effettuando un trasporto internazionale abusivo di cose per conto terzi, poichè i numerosi colli stipati nell’abitacolo al posto dei passeggeri risultavano privi della documentazione prescritta.

Mentre gli agenti procedevano a redigere il verbale di 4130 euro previsto dalla normativa, uno degli autisti, S.B. classe 1978 di nazionalità ucraina chiedeva insistentemente agli agenti quale cifra di denaro volevano per non procedere ricevendo immediatamente in risposta l’avvertimento che tale proposta costituiva un reato.

Nonostante ciò S.B. insisteva ulteriormente chiedendo di chiudere un occhio e porgendo agli agenti il proprio passaporto con all’interno 4 banconote da 50 euro da prendere per omettere di compiere il proprio dovere.

A quel punto agli agenti della Polstrada sequestravano immediatamente il denaro offerto dal S.B., che veniva denunciato in stato di libertà ai sensi dell’art.322 del codice penale per tentata corruzione di pubblico ufficiale.

Al termine delle operazioni di denuncia, veniva inflitta al cittadino ucraino anche la sanzione amministrativa che aveva tentato con ogni mezzo di evitare.

                             

Articolo di Martedì 11 Agosto 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it