Condividi la notizia

SPORT

Maldina Maya ai campionati italiani Cadetti di getto del peso a Forlì

Un momento magico per la Rovigo dell’atletica, non solo Tarè Bergamo, Maldina Aurora Maya, classe 2006, getta il peso da 3 kg a 11,52 stabilendo la terza misura di categoria in Italia nel 2020.

0
Succede a:
Maya e Marzanati

ROVIGO - C’è una strana aria a Rovigo. Dopo il ‘Fenomeno Bergamo’, capace per ben due anni di fila di vincere i Campionati Italiani categoria Cadetti (15 e 16 anni) di lancio del disco, un’altra polesana sembra lasciare ben sperare nel settore lanci.

A fine luglio a Padova, Maldina Aurora Maya, classe 2006, getta il peso da 3 kg a 11,52 stabilendo la terza misura di categoria in Italia nel 2020.

“Sono strafelice, non riesco a contenere questa gioia” ammette Maya con la sua voce candida “per me partecipare ai Campionati Italiani, al primo anno di categoria, e magari puntare salire sul gradino di quel podio è un sogno grande”.

“Senza l’atletica leggera non so stare: io vengo al campo e sto bene. Ogni giorno. Ogni allenamento. Quei 3 mesi chiusi in casa sono stati mesi durissimi, ma non ho mai mollato e sono riuscita già dalle prime gare a dimostrarlo.”

“Maya è un’atleta molto dotata.” Dichiara Massimiliano Marzanati, responsabile squadra Cadetti di Confindustria e Tecnico dei lanci.  “Con lei stiamo seguendo un percorso di crescita atletica che la accompagni e che sostenga questo talento. La ragazza è esplosa lo scorso anno, anche se non è riuscita a centrare l’oro ai campionati regionali. Medaglia che puntiamo ad andarci a prendere quest’anno, nella categoria superiore.”

Un’altra bella soddisfazione in casa Confindustria, società che continua a sfornare talenti. 

“Abbiamo particolare cura e attenzione agli atleti, a tutti i nostri atleti. Abbiamo iniziato nel 2015 un progetto con la fusione tra il Gruppo Atletico Assindustria ed il ramo di Atletica Leggera di Rhodigium Team” commenta Roberto Gasparetto, presidente del sodalizio rodigino.

“Il nostro obiettivo è ed è sempre stato quello di formare e far crescere i nostri tecnici ed i nostri ragazzi in maniera costante, garantendo un ambiente strutturato affinchè ciò avvenga. Ed in un ambiente del genere nel tempo i talenti emergono, così come sta accadendo ora ed accadrà in futuro.”

“Stiamo per affrontare la seconda fase di questo progetto” chiude Gasparetto “al momento non posso dare anticipazioni ma ad inizio settembre ci saranno grosse novità”.

Articolo di Martedì 11 Agosto 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it