Condividi la notizia

TRAGEDIA SVENTATA

Rianimata dai bagnini di Rosolina mare una ragazza straniera è stata elitrasportata in ospedale

Momenti di terrore al bagno Arcobaleno di Rosolina mare quando una bagnante, poco distante da riva si è accasciata per un arresto cardiaco. Intervento salvavita in forze da parte dei bagnini

0
Succede a:
ROSOLINA MARE (Rovigo) - Intorno alle 17.30 è scattato l'allarme al bagno Arcobaleno di Rosolina Mare per un problema con una bagnante poco distante da riva.

La ragazza ha accusato un malore quando era in mare ed è stata avvistata dalla torretta di sorveglianza riversa in acqua faccia in giù. Immediato l'allarme lanciato dal bagnino al proprio coordinatore Francesco Corradi che per la società Alto Adriatiko cura la sicurezza di Rosolina mare dal Camping Rosapineta nord al Camping Vittoria.

Intervenuto con la moto d'acqua, aiutato da un collega, ha trasportato a riva la giovane che era ormai in arresto cardiaco. Iniziate le manovre di rianimazione, dopo un massaggio cardiaco è stata defibrillata sul posto. Un intervento ripetuto per ben sei volte prima di riuscire a far ripartire il cuore.

Il gruppo di bagnini della Alto Adriatiko che ha salvato la giovane turista dalla morte

Con grande dispiegamento di forze e competenze un gruppo di 5 bagnini si è occupato quindi di sgomberare la spiaggia per consentire all'elicottero del servizio Suem 118 di atterrare direttamente sul bagnasciuga. L'elicottero, intervenuto da Padova, ha trasportato la 25enne proveniente dall'Est Europa all'ospedale di Rovigo.

Secondo le prime informazioni del medico intervenuto la ragazza, al momento del trasporto, prima di essere intubata era ritornata cosciente.
Articolo di Martedì 11 Agosto 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it