Condividi la notizia

CALCIO PRIMA CATEGORIA

Rovigo calcio: rosa completata. Ultime 4 perle annunciate dalla coppia Benasciutti - Pizzo [VIDEO]

Nel pomeriggio di mercoledì 12 agosto sono stati svelati gli ultimi quattro acquisti del Rovigo, che vanno a completare una rosa veramente competitiva

0
Succede a:
Enrico Lollo, Roberto Benasciutti, Filippo Zanforlin e Davide Pizzo
Roberto Benasciutti e mister Davide Pizzo
ROVIGO - Rosa definita per il Rovigo calcio, che nel pomeriggio di mercoledì 12 agosto ha annuniciato gli ultimi arrivi in maglia biancazzurra per la prossima stagione 2020 - 2021, che riserverà sicuramente delle sorprese. 

Sono quattro giocatori di grande qualità, a partire da Matteo De Venz, centrocampista classe '98, che dopo un parentesi al Borgo Veneto è tornao a Rovigo per far bene e togliersi qualche soddisfazione. Federico Trovò, anche lui centrocampista, classe '91 e un trascorso tra Sitland Revereel, Badia Polesine, Castelbaldo Masi e Solesinese. 
Enrico Lollo, difensore esterno classe '99 con un passato tra Pontecorr e La Rocca Monselice, ma anche lui cresciuto nelle giovanili del Rovigo. Infine Filippo Zanforlin, difensore classe '99, ha giocato nell'Azzurra Due Carrare e Pozzonovo. Due sono stati presentati al Gabrielli mercoledì, gli altri arriveranno il giorno del primo allenamento.

Il Rovigo calcio ha messo le basi per i prossimi tre anni, acquisendo i cartellini di quasi tutti i giocatori in rosa (solo uno è in prestito), con accordi pluriennali per costruire il futuro.

Il progetto va avanti, nel mezzo qualche terremoto proveniente dall’esterno, ma la società già giovedì potrebbe trovare il suo assetto definitivo con un nuovo Cda, comunque è questione di giorni.

Roberto Benasciutti avrà la maggioranza delle quote, e nel suo stile ha voluto ringraziare chi ha lavorato duramente in queste settimane infernali “Oggi presentiamo due giocatori di Rovigo, però vorrei ringraziare tutti quelli che hanno lavorato negli ultimi due mesi, mesi impegnativi un po’ su tutti i fronti. Cominciando da Andrea Bimbatti, Monica Nale, Maurizio Formenton, Lorenzo Cestari e l’avvocato Vissoli,  purtroppo abbiamo avuto mesi di combattimento, siamo stati tutti in trincea, penso che un po’ di porte si siano aperte, speriamo di cominciare, e che non ci siano più problemi. Se le cose vanno come devono andare avremo dei compagni di viaggio importanti (sponsor, ndr)”.

Il 17 agosto il primo raduno ufficiale, 13 giocatori su 24 sono di Rovigo o cresciuti nel club biancazzurro, una responsabilità che pesa in un palcoscenico così importante nel capoluogo di provincia. “Se si vuole centrare l’obiettivo bisogna fare tutti squadra - ha evidenziato mister Pizzo - a 360 gradi”.

Finalmente da lunedì si parlerà di calcio giocato, come ogni estate lo stadio Gabrielli diventa teatro di scontro, a breve ripartirà anche il settore giovanile, che ha sofferto maggiormente la chiusura dello stadio in un mese in cui si stavano effettuando i tesseramenti, ed era anche programmato l’open day poi bloccato.

Un danno enorme, con altri club, che nel frattempo hanno già contattato i giovani del Rovigo per strapparli al club biancazzurro.

Mercato del Rovigo non chiuso, rosa già importante per mister Pizzo che dà la possibilità a tutti di avere il giusto spazio con un girone a 18 squadre (molto probabile), e 36 partite in programma. Un attaccante ed un difensore nel mirino del patron Benasciutti, che durante l’estate ha svolto il ruolo che più gli piace: il direttore sportivo.

Una squadra costruita per vincere, con giovani motivati e qualche giocatore di categoria superiore “Ho 16 giocatori di uguale livello - ha commentato mister Pizzo - ed altri con ottime prospettive, i cambi faranno la differenza (ben 5 secondo regolarmente in ogni singola gara, ndr). Qui c’è voglia di proporre calcio in una certa maniera”.



 
Articolo di Mercoledì 12 Agosto 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Per approfondire

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it