Condividi la notizia

TRUFFA ONLINE

Versano una caparra per un’auto usata, ma la Fiat 500X la vedono solo in foto

La Polizia di Stato di Adria (Rovigo) mette a segno l’ennesimo duro colpo contro i truffatori seriali, diverse le vittime con lo stesso annuncio, anche un polesano di Taglio di Po

0
Succede a:

ADRIA (Rovigo) - Ennesimo caso di truffa online scoperto dalla Polizia di Stato del Commissariato di Adria (Rovigo). Nel mese di luglio un cittadino di Taglio di Po si è presentato per raccontare la sua storia, purtroppo non era l’unica.

Su un noto sito internet di annunci di auto usate, trova una Fiat 500X che faceva al suo caso, chiama il venditore al telefonino e si fa mandare anche le foto del veicolo e la carta di circolazione. Sembra tutto in regola, invece versa una caparra di 300 euro in un conto corrente, ma l’auto non l’ha mai vista dal vivo. Ha chiamato più volte il venditore, ma invano. Quando ha capito di essere stato truffato è andato alla Polizia, gli agenti del Commissariato di Adria, diretti dal Commissario Enrico Nardone, hanno avviato le indagini.

Dall’attività investigativa sono emerse altre truffe, il modus operandi era lo stesso in tutta Italia. Una seconda vittima è arrivata ad anticipare anche 3 mila euro per un veicolo mai consegnato.

Dall’analisi dei conti correnti e delle carte ricaricabili postepay dove le vittime versavano gli acconti, la Polizia di Adria è riuscita a circoscrivere la base operativa dei due truffatori, i quali, grazie alle telecamere di videosorveglianza acquisite dagli Atm degli uffici postali di Brescia, sono stati indentificati e denunciati alla Procura della Repubblica.

Articolo di Mercoledì 12 Agosto 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it