Condividi la notizia

CALCIO

Open day per i giovani calciatori nel campo A del Gabrielli 

Il Rovigo calcio ha sanificato l’impianto e gli ambienti per accogliere i futuri biancazzurri, nel pieno rispetto delle normative anti Covid-19. Tre giorni dedicati alle giovanili sul campo centrale dal 19 agosto

0
Succede a:

ROVIGO - Parte la stagione calcistica anche per il settore giovanile del Rovigo Calcio, dopo l’apertura della segreteria che continuerà la propria attività tutti i pomeriggi, si scende in campo con tre giornate dedicate agli Open Day “Campo A”.

“Non ci siamo mai fermati anche senza l’impianto a disposizione dicono i due responsabili Bernardinello e Guariento, ora però torniamo a calpestare l’erba e siamo pronti ad accogliere i nostri ragazzi della passata stagione oltre ai tanti giovani che hanno voglia di vestire la maglia del Rovigo; noi siamo orgogliosi di poter rappresentare la città di Rovigo”.

Gli open si svolgeranno in tre pomeriggi, più precisamente per il settore di base, che riguarda le categorie Esordienti, Pulcini, Primi Calci, Piccoli Amici, annate dal 2008 al 2015 nei giorni di mercoledì 19 e lunedì 24 con arrivo previsto alle 17.30 e inizio alle ore 18.00. In queste due giornate gli open saranno coordinati dal Responsabile del settore di base, il professor Luca Ercolin già docente all’Università di Ferrara che sarà coadiuvato dai tecnici Antonio Collo, Gianni  Taschin e Michele Trovò.

Un’altra giornata sarà invece dedicata alla Categoria Giovanissimi, per le annate 2006 e 2007, giovedì 20 agosto, sempre con arrivo alle ore 17.30 e inizio ore 18.00. In questo caso saranno i tecnici Giorgio La Rosa e Pino Zuolo a coordinare e seguire l’attività dei nostri ragazzi.

“Abbiamo scelto di fare gli open in campo A per sottolineare l’importanza che ha il settore giovanile in questa società, lavoriamo con professionisti per la crescita del nostro vivaio ma soprattutto per rappresentare al meglio la nostra città, dice il presidente del settore giovanile Reale Luca”.

Ai ragazzi sarà data la possibilità di visitare la struttura dello Stadio, luogo di divertimento ma anche di crescita e formazione umana oltre che sportiva, il tutto nel pieno rispetto dei protocolli anti Covid. “Il Gabrielli è la casa di tutti gli amanti del calcio rodigino e giocare su questo campo significa rappresentare la città e la società lavora assiduamente per riportare i rodigini a calcare i prati dello stadio sempre in misura maggiore, con l’obiettivo di arrivare negli anni ad una prima squadra tutta rodigina.

La società coglie anche l’occasione per informare i propri tesserati e tutte le famiglie che ha già provveduto a proprie spese alla sanificazione dell’impianto e degli spogliatoi, con un macchinario e prodotti acquistati a spese della società, proprio per garantire la massima sicurezza e l’igiene degli ambienti vista la situazione post Covid e la necessità di garantire ai nostri ragazzi ambienti sani e fruibili nella massima sicurezza”.

 

Articolo di Venerdì 14 Agosto 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it