Condividi la notizia

PORTO TOLLE VIABILITA'

Partito Democratico di Porto Tolle: "Su Scardovari si cerca sempre di screditare gli avversari"

L'opposizione di Porto Tolle (Rovigo) attacca nuovamente l'amministrazione Pizzoli sulla questione della sicurezza stradale di Scardovari

0
Succede a:
SCARDOVARI (Rovigo) - Il comitato comunale Partito Democratico di Porto Tolle esprime il proprio disappunto del modo con cui l’amministrazione di Porto Tolle sta affrontando il problema della sicurezza dei cittadini di Scardovari e dell’intero territorio comunale.

"Quando si è incapaci di amministrare e di affrontare seriamente le questioni che si presentano ad un ente pubblico, si cerca sempre di screditare il proprio rivale. Questa è la caratteristica principale dell’amministrazione Pizzoli, evidenziando così una povertà assoluta nel governano di Porto Tolle". Così proprio l'opposizione di Porto Tolle. 

"Sulla questione sicurezza è incolumità dei propri cittadini, “nascondersi dietro la formalità della mancanza di alcuni documenti sulle firme raccolte“ e non rendersi conto del reale pericolo che in particolare i cittadini di Scardovari, vivono quotidianamente è l’evidenza di una miopia amministrativa e politica senza eguali".

Proseguendo: "Chiedersi “per quale motivo, sulla petizione di 140 firme circa, inerente alla messa in sicurezza di via Roma, i residenti nella suddetta via sono solo 20 sottoscrittori? Denota il modo ingiustificato di come porsi la domanda. Come se la sicurezza nell’attraversare la strada di via Roma fosse solo di quelli che vi abitino difronte, oppure che l’attendere di passare, con le mani alzate come le sagome nelle postazioni Napoleoniche, da una parte all’altra sulle strisce pedonali, cercando di carpire l’attenzione dei conducenti delle auto in transito, sia una modalità corretta". 

"Le persone, che siano anziane o giovani, quando sono per strada, a piedi, in bicicletta o alla guida di un mezzo, si devono sentire tranquille e non essere prese da un senso di ansia, perché temono che qualcuno troppo preso nell’andare al mare o nel ritorno a casa, le possa travolgere. Definire la richiesta ”finalizzata a fomentare un inutile chiacchiericcio e ribadire la propria smania di visibilità“ è segno di poco rispetto (pochi o tanti che siano), per  gli abitanti della frazione di Scardovari vanno tutelati".

Sottolineando: "Nascondersi dietro al fatto che la precedente lista Bellan non ha messo fondi su via Roma, ci pare fuori luogo, anche perché, ( basta guardarsi intorno) l’amministrazione Bellan molte risorse le ha investite su Scardovari. Voler sminuire il senso della richiesta fatta dai consiglieri Gibbin e Siviero rispondendo “che non è stata fatta nessuna proposta” come se vi fosse l’obbligo da parte delle minoranze di colmare l’incapacità amministrativa dell’armata Pizzoli, ci sembra troppo".

Concludendo: "Sia Pizzoli che altri sì ricorderanno certo di un incontro della lista Finotti con il comitato cittadino di qualche anno fa, dove Bonandin ed altri fecero delle proposte, ma mai ascoltate. Ora guardando con attenzione l’amministrazione definita dai cittadini Pizzoli Shelfie, ci chiediamo, ma dove sono le idee che questi amministratori, dopo due anni di risate, prese in giro, foto, hanno pensato per Porto Tolle?  Nulla ne a Scardovari ne nella altre frazioni del Comune. Constatiamo che tutti i lavori realizzati sino ad ora, sono frutto del grande lavoro fatto da tutta la precedente amministrazione Bellan".

"Nella conclusione poi, si nascondono dietro il fatto che non hanno risorse a disposizione. A questa loro constatazione,  “rispondiamo, se non siete in grado di trovare i fondi, è ora che che lasciate il posto a chi è in grado di farlo”.
 
Articolo di Martedì 18 Agosto 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it