Condividi la notizia

VIABILITA' ADRIA

Caso Passetto., Barbujani: "C'erano altre possibilità". Simoni: "Barbierato è il solito scarica barile"

Gli ex sindaco e vicesindaco di Adria (Rovigo) attaccano l'attuale amministrazione comunale sulla gestione della questione ponte Bresega in località Campelli, dopo chiusura del ponte sul Bresega

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - La questione Passetto è diventata ormai una telenovela del panorama adriese, con continue novità e cambi di posizione da parte dell'amministrazione comunale di Adria, che a fine giugno aveva deciso di mantenere aperto il ponte sul Bresega dopo le proteste dei residenti e la non - apertura dell'incricio a raso nuovo (LEGGI ARTICOLO), per poi attivarsi per effettuare le prove di carico sullo stesso ponticello dopo le sollecitazioni dei consiglieri di minoranza. 

Tali prove sono state effettuate verso fine luglio e, casualità, dopo la riapertura della rampa nuova, sono arrivati anche i risultati negativi, che hanno confermato la posizione si dell'assessore Marco Terrentin, ma di fatto specificato quanto fosse pericoloso tenere aperto il ponticello sul Bresega, che lo stesso primo cittadino a voluto tener aperto nonostante era chiara la sua fragilità.

A questo punto il ponticello è stato chiuso martedì 18 agosto (LEGGI ARTICOLO) e sono i due ex amministratori della cittadina adriese, ossia Massimo Bobo Barbujani e Federico Simoni che commentano questa situazione. "Penso che peggio di così non si poteva gestire la questione - spiega l'ex sindaco Barbujani - in quanto c'erano veramente diverse opportunità, di ogni genere, ma loro si sono interstarditi e hanno voluto andare avanti per la strada, con le successive conseguenze". "Avevo fatto più di una proposta, ma sono rimasto inascoltato e alla fine hanno dovuto arrivare a questa decisione cambiando idea continuamente". 

"Spero che comunque il ponticello sul Bresega venga sistemato, visto che la rampa è comunque pericolosa e diventa veramente scomoda e difficile da percorrere per i residenti di questa comunità". 

Successovamente è l'ex vicesindaco Federico Simoni che commenta: "Continua lo sport preferito da Omar Barbierato, ossia lo scarica barile". "Non prendersi mai la responsabilità delle proprie azioni è un grosso problema e soprattutto una grave mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini". Aggiungendo: "Anche in questo caso il sindaco ha scaricato la responsabilità della chiusura ad una ditta esterna, che dopo sollecitazioni ha fatto queste prove di carico e ha decretato la non agibilità del ponte". 

"Ricordo che fino al 2018 non ci sono mai stati problemi e le segnalazioni sono arrivate in massa successivamente all'insediamento di Barbierato, che invece di risolvere la situazione l'ha complicata ancorta di più". 
Articolo di Mercoledì 19 Agosto 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it