Condividi la notizia

POLIZIOTTI SEMPRE

Poliziotto col super udito sente i flebili lamenti di una 89enne caduta in casa e la salva

Era fuori servizio e stava giocando a calcio con i figli, quando ha avvertito un lamento. Il poliziotto ha individuato una villetta da cui proveniva

0
Succede a:
Foto di repertorio

COPPARO (FERRARA) - Salvifico intervento di un poliziotto, assistente capo coordinatore, della Questura di Rovigo, fuori servizio, ha salvato la vita ad una anziana donna di 89 anni. Grazie al suo udito e alla sua esperienza il poliziotto 42enne ha intercettato dei lamenti mentre stava giocando con i tre figli e un loro amico in un campetto di calcio di Copparo. In una pausa di gioco, l’operatore di Polizia sentiva una voce molto flebile provata che chiedeva aiuto.

L’esperienza, sin da subito, gli ha consentito di cogliere l’importanza di quella richiesta di soccorso. Con i quattro giovani è iniziata così un’attività di perlustrazione della zona che ha permesso di individuare una villetta da cui provenivano quei lamenti. Il cancello era chiuso, data l’emergenza, senza pensarci un attimo i soccorritori hanno scavalcato il cancello per aiutare la vittima, una signora di 89 anni di Torino che, ogni estate torna nella sua casa natale a Copparo. La donna era bloccata a terra dopo essere caduta, sola in casa. Dopo aver prestato i primi soccorsi, veniva chiamato il 118 per il successivo trasporto all’Ospedale di Cona.

Il buon orecchio dell’assistente capo coordinatore e il tempestivo intervento del team ha consentito di scongiurare una possibile tragedia.

Articolo di Sabato 22 Agosto 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it