Condividi la notizia

AMBIENTE

Aumentano le zanzare tigre rispetto ai mesi precedenti 

In questo particolare momento dell’anno la zanzara oltre a essere al picco della sua abbondanza numerica, si fa particolarmente aggressivo, il comune di Occhiobello (Rovigo) invita chi torna dalle ferie di vuotare eventuali accumuli di acqua

0
Succede a:

OCCHIOBELLO (Rovigo) - “Un aumento fisiologico legato al periodo stagionale e al ciclo riproduttivo della zanzara tigre”. L’entomologo Davide Di Domenico spiega i risultati della lettura delle 23 ovitrappole che settimanalmente forniscono i dati sulla presenza della zanzara tigre all’interno del territorio comunale.

“In questo particolare momento dell’anno – precisa l’esperto -, l’insetto, oltre a essere al picco della sua abbondanza numerica, si fa particolarmente aggressivo perché si prepara a produrre le uova durature in grado di superare l’inverno”.

La crescita numerica della zanzara tigre è stata registrata dai sistemi di monitoraggio dislocati in paese che rivelano, per il mese di agosto, un aumento rispetto ai mesi precedenti”.

Rimane fondamentale continuare la prevenzione fino a ottobre: “Chi torna dalle ferie - aggiunge Di Domenico - deve provvedere subito a svuotare eventuali accumuli di acqua e ripetere i trattamenti con i larvicidi che abbiamo fornito”.

Il prodotto Aquatain che il Comune ha distribuito gratuitamente alle famiglie in primavera, deve essere applicato nella misura di 15/20 gocce in ciascuna delle caditoie private e sottovasi non amovibili per evitare che si formino nuovi focolai di zanzare. Per la protezione personale, applicare repellenti sulla pelle.

Consigli importanti che servono per scongiurare il proliferare delle zanzare tigre e la diffusione della West Nile.

Articolo di Mercoledì 26 Agosto 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it