Condividi la notizia

LUTTO

Buon viaggio Amina, hai amato Castelmassa più di chiunque altro

Martedi' 1 settembre i funerali di Amina Bongiovanni docente, studiosa impegnata nel sociale. L’omaggio del sindaco di Castelmassa (Rovigo) Luigi Petrella

0
Succede a:

CASTELMASSA (Rovigo)Si svolgeranno martedì 1° settembre alle 15 nella parrocchiale di S. Stefano i funerali di Amina Bongiovanni, già maestra elementare, impegnata nel sociale e nota studiosa di cose massesi e non.

Ha insegnato alle elementari dal 1965 al 1996, vantando due specializzazioni per bambini e adolescenti affetti da disagio o disabilità fisiche. Ha collaborato alla scuola media nel sostegno a studenti stranieri per l'insegnamento della lingua italiana  e nella loro preparazione all'esame di licenza media. E' stata socia Avp e presidente della biblioteca civica. Varie le pubblicazioni di storia locale massese e non.

“Amina voglio ricordarti così, sorridente - l’omaggio del sindaco Luigi Petrella - mentre approvavi le mie scelte, ma anche quando mi richiamavi per qualcosa che non andava. Ciò perché hai sempre voluto il meglio per il nostro Comune. Era giusto così. Hai amato Castelmassa più di chiunque altro, avendo insegnato a molti di noi a scoprirla e ad  amarla! Quello che resterà sempre nei nostri cuori, avendocelo trasmesso, è la tua innata passione per la storia e la cultura del nostro territorio. Grazie di tutto amica mia".

Il  gruppo culturale Padusia "si unisce al dolore della famiglia Bongiovanni per la scomparsa della cara amica socia fondatrice della nostra associazione. Il tuo lavoro non andrà perduto rimanendo a testimonianza dei posteri. Grazie per tutto quello che ci siamo dati. Per dirla con Einstein, lo studio e la ricerca della verità e della bellezza rappresentano una sfera di attività in cui è permesso essere bambini per tutta la vita".

Lo storico Marco Chinaglia. "Ci sono notizie che non vorresti mai ricevere, segni del destino che si compiono. Amina, una donna, una studiosa straordinaria. Potrei stare a parlare di Amina per delle ore, una delle persone che ha creduto in me, il suo amore per Castelmassa, la sua memoria storica, il grande argine del Po. Sono certo che sulla riva del Paradiso ti aspetta tuo fratello e magari Giovannino Guareschi con la sua bici. Addio amica mia, grazie di tutto".

 

 

Articolo di Lunedì 31 Agosto 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it