Condividi la notizia

EVENTI

L'impegno civile al femminile

A Fratta Polesine (Rovigo) una serie di incontri organizzati nel giardino di Casa Museo G. Matteotti in collaborazione con la Fondazione Anna Kuliscioff di Milano. Primo appuntamento sabato 5 settembre

0
Succede a:

FRATTA POLESINE (Rovigo) - Sabato 5 settembre, alle ore 17 nel giardino di Casa Museo G. Matteotti a Fratta Polesine (al chiuso in caso di maltempo) si terrà il primo incontro del corso L'impegno civile al femminile inserito nel ricco programma Radici del Contemporaneo organizzato dall'Arci di Rovigo per il biennio 202012021 e sostenuto dalla Fondazione Cariparo nell'ambito del bando Eventi Culturali.

L'iniziativa nasce in partenariato tra questi due Enti e il Comune di Fratta Polesine ed in collaborazione con la Fondazione Anna Kuliscioff di Milano, l'Associazione G. Matteotti di Rovigo; ha ricevuto il patrocinio della Provincia di Rovigo e il partenariato dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Rovigo.

La proposta del corso ideato da M. Lodovica Mutterle, direttrice della Casa Museo, nasce dall'idea che donne come Ada Gobetti, Anna Kuliscioff e Velia Titta Matteotti hanno saputo interpretare in modo coraggioso e coerente il loro tempo, quei decenni del '900 ricchi di avvenimenti che hanno segnato la storia d'Italia: la Grande Guerra, il fascismo, la Resistenza e la Liberazione e la lotta per l'emancipazione femminile.

Un impegno non di facciata ma di azione concreta per sostenere principi di democrazia e di libertà. Ma non secondario è anche un file rouge che le unisce tutte alla vita di Giacomo Matteotti e al suo impegno politico.

Il 5 settembre Elisiana Fratocchi, ricercatrice dell'Università la Sapienza di Roma, esperta di Ada Gobetti, presenterà questa figura femminile quasi sconosciuta se non per il fatto di essere stata la moglie di Piero Gobetti. In realtà è stata traduttrice, scrittrice, editrice, pedagogista, capo partigiano con il nome di Ulisse, vicesindaco di Torino dopo la Liberazione. Gli incontri proseguiranno sabato 12 settembre, ore 17.00

con Marina Cattaneo che parlerà di un altra grande figura femminile ovvero di Anna Kuliscioff. La Cattaneo è proprio la vicepresidente della Fondazione milanese intitolata appunto alla Kuliscioff. La rassegna chiuderà sabato 19 settembre ore 17.00 con l'analisi dell'impegno civile di Velia Titta, moglie del martire poI esano Giacomo Matteotti, nonché sorella del famoso Titta Ruffo, uno dei più grandi baritoni del secolo scorso.

A parlarne sarà il Presidente dell' Associazione "Viva la Costituzione", Enzo Bellettato da sempre impegnato in approfonditi studi sulla figura di Matteotti e di Velia Titta. Gli incontri, quindi, saranno l'occasione per aprire uno sguardo sulla storia del Novecento attraverso gli occhi e l'azione di figure femminili che l'hanno vissuta da protagoniste. L'entrata è libera ma per partecipare è obbligatoria la prenotazione 347 5946089 o per email rovigo@arci.it.

Articolo di Giovedì 3 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it