Condividi la notizia

NUOVE TENDENZE ONLINE

Intrattenimento e internet: un nuovo paradigma?

Dai social network ai canali digitali per la visione in streaming di migliaia di film e serie Tv. Internet sta diventando sempre meno "luogo" di lavoro

0
Succede a:
Visti gli ultimi sviluppi e le tante proposte presenti sul web, non si può certo dire che internet sia un luogo esclusivamente riservato al lavoro. Tutt’altro, oggi, infatti, gran parte delle forme di intrattenimento sono presenti sul web. Basti pensare, ad esempio, ai social network che stanno avendo sempre più successo.

L’ultimo esempio riguarda Tik Tok, il social network del momento nato grazie all’intuizione del miliardario cinese Zhang Yimingun che due anni fa si è comprato Musical.ly per un miliardo di dollari e l’ha trasformato nel fenomeno del momento.
Il social network in Italia inizia ad avere numeri importanti solo nell’ultimo anno è cresciuto del 50% con una predominanza di utenti donne pari al 65% del totale. Ogni minuto vengono caricati 236 video e gli iscritti sono circa 2,5 milioni. I segreti di questo successo sono riconducibili al fatto che in Tik Tok a trainare è il contenuto.

Attraverso l’app gli utenti, chiamati da queste parti tiktoker, creano brevi clip musicali della durata massima di 60 secondi nei quali si possono aggiungere filtri, effetti e aumentare o diminuire la velocità di produzione. 

Al centro di TikTok c’è però la musica. Canzoni, suoni, effetti, che sono il vero pretesto per la creazione del contenuto. Attraverso l’interazione con i brani si sviluppano diversi contenuti; ai balletti e ai karaoke visivi (lyp-sinc) che caratterizzavano musical.ly, si affiancano mini video in cui gli utenti gesticolano, recitano e mettono in piedi piccoli sketch e scenette ironiche, creando veri e propri meme musicali.  In poche parole si esprimono.

La crescita di Instagram
Altro protagonista assoluto nel mondo dei social è Instagram. Il social network delle foto Instagram permette ad ogni utente di far fuoriuscire il proprio narcisismo che, più velato oppure no, si realizza in una serie di scatti caratterizzati da filtri colorati, parrucche, pose e trucchi particolari.

Una ricerca svolta dall’Università di Swinburn e risalente al 2016 ha perfino rivelato l’esistenza di due tipologie molto differenti di narcisisti: grandiosi e vulnerabili. A caratterizzare i primi sono tratti come esibizionismo, insensibilità, estroversione, indifferenza e ricerca di consenso, mentre i secondi sono definiti da timidezza, inadeguatezza, ipervigilanza e rabbia reattiva.

I narcisisti vulnerabili in particolare troverebbero nel social network lo strumento ideale per cercare feedback positivi e rafforzare l’autostima, tramite la pubblicazione di foto di sé durante eventi importanti e capaci di impressionare i follower, di solito arricchite da hashtag in cui richiedere di essere seguiti.

I giochi online
Sul web non mancano poi i siti dedicati al divertimento. Basti pensare al successo ottenuto dai siti di scommesse oppure ai giochi di slot che attirano sempre più utenti alla ricerca di free spin su freespingratis.it. Molto apprezzati online sono anche i giochi più classici come ad esempio il Monopoli o lo Scarabeo tutti giochi che un tempo rappresentavano la schiera dei giochi in scatola che avevano perso un po’ di appeal con le nuove generazioni e che ora invece hanno trovato nuova linfa vitale sul web. Sempre molto gettonati anche i giochi di abilità ed intelletto che fungono da perfetto passatempo in molte occasioni dove si deve attendere e grazie al proprio smartphone si è in grado di fare una partita. Sono ormai tantissimi i portali di gioco in rete basta fare una semplice ricerca su qualsiasi motore di ricerca per avere un ampia scelta di tutte le tipologie di gioco.

Lo streaming video
La crescita continua del consumo di video online era in qualche modo scontata. A stupire, piuttosto, è la resilienza della tv tradizionale che data per spacciata una manciata di anni fa ha saputo in qualche modo adattarsi per non cedere il passo i big dell’over the top, da Netflix ad Amazon Prime Video. Di più: se Netflix, Amazon Prime Video e YouTube restano ancora i più amati, i broadcaster tradizionali sono riusciti a raddoppiare le visualizzazioni. L’audience dei fruitori di video on demand a marzo 2020 è cresciuta del 60% rispetto all’anno prima, mentre in base alle rilevazioni di Auditel le visualizzazioni di video online sui siti dei broadcaster televisivi è più che raddoppiato sia a giugno che nella prima metà di luglio rispetto allo stesso periodo del 2019.
 
La crescita tuttavia non è solamente quantitativa: mentre continuano ad essere i giovanissimi (15-24) i più attivi fruitori di video online (35 minuti medi al giorno trascorsi su siti di video streaming), i video on demand su Smart TV catalizzano soprattutto l’attenzione e la visione condivisa di giovani famiglie con alto grado di scolarizzazione e reddito.
 
Articolo di Venerdì 4 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Rubriche

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it