Condividi la notizia

#elezioniVENETO2020

Forza Italia: inaugurata la sede, Bimbatti chiede i tamponi per chi lavorerà ai seggi

In centro a Rovigo Forza Italia ha stabilito il quartier generale per la campagna elettorale in vista delle elezioni, presenti i candidati Bimbatti, Biasioli, Laruccia e Crepaldi con il commissario Cortelazzo e il presidente della Provincia 

0
Succede a:
Giorgio Crepaldi, Antonio Laruccia, Andrea Bimbatti e Sara Biasioli

ROVIGO - “Apriamo una sede in città che sarà elettorale ma anche punto di ascolto successivo alle elezioni. Abbiamo optato per una sede che sia punto di riferimento per tutti i candidati di Forza Italia, ma soprattuto per i cittadini, luogo di incontro di confronto, per discutere dei tanti problemi che affliggono il nostro paese ma anche la nostra comunità Polesana”. 

Così Andrea Bimbatti, candidato alle prossime elezioni regionali del Veneto, all’ l’inaugurazione della sede provinciale di Forza Italia, a Rovigo in via X Luglio civico 19, venerdì 4 settembre. Presenti il commissario provinciale di Rovigo Piergiorgio Cortelazzo, i candidati consiglieri regionali Sara Biasioli, Antonio Laruccia e Giorgio Crepaldi con il presidente della Provincia Ivan Dall’Ara.

“Forza Italia è un movimento che ha al proprio interno numerosi amministratori che hanno dimostrato competenza e capacità, anche in queste elezioni Forza Italia starà in mezzo alla gente per ascoltare la voce dei cittadini e portare le tante istante all’interno delle istituzioni”

“Con un’interrogazione parlamentare ai ministri dell’Interno e della Salute, nei giorni scorsi i senatori azzurri Roberta Toffanin, Gilberto Pichetto, Alessandra Gallone ed Emilio Floris hanno sollecitato il Governo a riferire in che modo intende procedere per garantire ai cittadini a vario titolo coinvolti nell’appuntamento elettorale del 20 e 21 settembre il diritto fondamentale alla salute.

Faccio mio il loro appello - le parole di Andrea Bimbatti vicecoordinatore provinciale di Forza Italia Rovigo e candidato consigliere regionale in Veneto - e mi unisco al coro di richieste da loro sollevato per presentare la proposta di Forza Italia: per il bene di tutta la comunità – dagli elettori al personale impegnato nelle operazioni di voto – è necessario che il Governo sottoponga scrutatori, segretari e presidenti di seggio a tampone o a test sierologico prima e dopo le elezioni.

Riprendo il loro motto per ribadire: “prevenzione” deve essere la parola chiave. La salute pubblica viene prima di tutto”.

 

 

Articolo di Venerdì 4 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it