Condividi la notizia

EVENTI

Niente battaglia per i festeggiamenti della Centuriazione Romana di Villadose

Sabato 12 settembre Villadose (Rovigo) celebra il 30esimo anniversario della costituzione del museo con La Centuriazione a fumetti, alle 21 maestosa sfilata di gioielli e abiti antichi esattamente rievocati 

0
Succede a:

VILLADOSE (Rovigo) - Un'altra vittima illustre della pandemia Covid 19 è stata purtroppo la Centuriazione Romana di Villadose. I suoi momenti focali che trovavano nelle battaglie la massima espressione sono troppo pericolosi da organizzare sotto il profilo sanitario e quindi si è deciso di rimandare la rievocazione senza però rinunciare a le nostre origini.

“Quest'anno ricorre infatti il 30esimo anniversario della costituzione del nostro piccolo ma importantissimo museo - commenta Ilaria Paparella, assessore del comune di Villadose - che vanta reperti preziosi a livello provinciale e regionale. Anche in ragione di questo il museo è stato sistemato, con lavori strutturali importanti per eliminare l'umidità dei muri oltre che ridipinto, all'interno di una più generale opera di sistemazione del Municipio Cà Patella”.

Pur non potendo realizzare il consueto appuntamento rievocativo, le associazioni di Villadose si sono comunque date da fare al fine di realizzare  un appuntamento per festeggiare questo importante traguardo: “Sabato 12 settembre alle ore 17 il Municipio Ca Patella aprirà le porte per consentire visite guidate al museo e verrà presentato un decisivo progetto per il futuro della nostra importante manifestazione: La Centuriazione a fumetti”. Un istrionico fumettista locale, Marco d'Angelo, ha studiato e in parte già realizzato tavole che raccontano la storia di un legionario intento a lavorare la terra padana in, appunto, centurie. Questo ambizioso progetto vorrà essere presentato a tutta la cittadinanza e a tutti i portatori di interesse con l'intento di strumento fruibile, efficace e giovane di un tema culturale caratterizzante dell'intera Provincia e Regione. La conosciutissima Legio I italica accompagnerà a livello storico e didattico il percorso a fumetti che di fatto li ritrae.

Alle ore 19 grazie all'impegno del GAV, sarà la volta del dottor Edoardo Manzin che terrà una conferenza sulla Centuriazione di Villadose.

Alla sera, alle ore 21.00 l'associazione Danze Antiche e Antropologia Sociale promuoveranno una maestosa sfilata di gioielli e abiti antichi esattamente rievocati  dal dottor Dario Tegani. Splendide modelle sfileranno nella cornice di Piazza Aldo Moro indossando esatte repliche di ornamenti romani

"Sarà il mio ultimo appuntamento in veste di assessore alla cultura del Comune di Villadose e ho il grande rammarico che la pandemia Covid non ci abbia permesso di fare una rievocazione in grande stile. Colgo comunque l'occasione per ringraziare tutte le associazioni che ruotano intorno a questa realtà storica, la Legio I italica, il Gav, le Danze Antiche e l'antropologia sociale che si son sempre impegnate a fondo per non venir meno a questo evento e più in generale, per mantenere viva la coscienza storica del nostro paese. Credo molto in una continuità, anche di diverso tipo della manifestazione e lancio con entusiasmo l'idea di un progetto editoriale quale può essere quello della centuriazione a fumetti per dare nuovo fiato alla manifestazione e per avvicinarci alla storia in modo accattivante le fasce più giovani"

Articolo di Sabato 5 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it