Condividi la notizia

SPORT

Mariani e Ragazzi vincono il Città delle Rose

Successo di pubblico al Circolo Tennis Rovigo per l’Open “Città delle Rose”, un’edizione importante vista l’emergenza Covid-19. Vittoria al femminile per Matilde Mariani e nel maschile per il giovane Alessandro Ragazzi

0
Succede a:
Anna Floris e Matilde Mariani
Alessandro Ragazzi

ROVIGO - Si è concluso l’Open “Città delle Rose” organizzato dal Circolo Tennis Rovigo (montepremi complessivo € 4.000.) che festeggiava la sua quarantesima edizione.

Proprio per festeggiare questa importante edizione il direttivo del circolo in accordo con i soci organizzatori della manifestazione hanno pensato di introdurre per l’edizione 2020 un perfezionamento rispetto alle edizioni precedenti, accostando al consueto tabellone maschile, quello femminile, decisione che ha incontrato una buona risposta di iscritti per entrambe le categorie impegnate nella specialità del singolo.

Lo sviluppo dei tabelloni ha visto anche soddisfazione per le categorie di quarta e terza categoria con la proclamazione degli atleti vincitori nei tabelloni relativi dove hanno potuto dimostrare il loro impegno e crescita nel gioco. Questi i risultati nei tabelloni intermedi:

Tabellone finale Quarta Categoria
Femminile – Sabrina Ostasa (Canottieri Padova) b. Michelle Rossi (CT Rovigo) 36 62 10-8
Maschile - Nicola Cagnin (CT Rovigo) b. Raffaele Calderoli (TC Ghiandaio) per 63 63

Tabellone finale Terza Categoria
Femminile - Martina Berti Tennis (Adria Ma.x sport) b. Giula Casolin (TC Santorso) 75 06 10-5
Maschile - Andrea Marangon (TC Chioggia) b. Francesco Marangon (Comunali Vicenza) 62 62

Venendo ai tabellone finali dove si sono scontrati gli atleti di seconda categoria, è stato sin da subito evidente che il periodo di lockdown che aveva bloccato gli allenamenti, ha presentato il suo conto, con gli atleti di classifica bassa riuscire ad impegnare quelli di classifica superiore che hanno in generale lottato più del consueto per portare a casa il positivo dando vita ad incontri appassionanti per tutto il pubblico che ha seguito i match dagli spalti del circolo rodigino.

Nel tabellone femminile nelle due semifinali giocate venerdì 4 settembre hanno visto prevalere Matilde Mariani (classifica 2.3 del CT Giotto Arezzo) superare al tiebreak del terzo set Vittoria Modesti (cl. 2.4 del CT Argentario Trento) per 36 64 76(1). Nell’altra semifinale Anna Floris (cl. 2.2 del TC Cagliari e testa di serie numero 1) vincere agevolmente su Martina Muzzolon (cl. 2.4 dello Scaligero Verona) per 62 62, La Floris nella giornata precedente aveva dovuto impegnarsi con Gaia Squarcialupi (TC Arezzo) che ha portato la cagliaritana al terzo e conclusivo set, poi vinto per 36 26 75.

Il tabellone maschile ha visto invece nelle due semifinali (giocate sabato 5 settembre) i seguenti risultati: Alessandro Ragazzi (cl. 2.2 Plebiscito Padova) b. Lorenzo Favero (cl. 2.4 Plebiscito Padova) per 62 76(5) e Marco Speronello (cl. 2.1 TC Cà del Moro Venezia) b. Eric Crepaldi (cl. 2.2 Tennis Maglie) per 16 64 62.

Le finali dei due tabelloni finali sono state realizzate in due distinte giornate così da garantire la massima visibilità all’evento che voleva per questa sua quarantesima edizione valorizzare il tennis in entrambe le categorie. Nella finale femminile giocata sabato vince a sorpresa la giovane Matilde Mariani (cl. 2.3. CT Giotto Arezzo) sull’esperta e titolata Anna Floris (cl. 2.2 TC Cagliari) con il punteggio di 06 63 62. Una finale molto combattuta che ha visto nel primo set la Mariani commettere ben dodici doppi falli frutto plausibilmente dell’emozione per la finale contro un’avversaria di esperienza per poi risalire e trionfare al 40° Città delle Rose.

Nella finale maschile giocata domenica 6 settembre, vince il giovane Alessandro Ragazzi (cl. 2.2 Plebiscito Padova) su Marco Speronello (cl. 2.1 TC Cà del Moro Venezia) con il punteggio di 75 76(7). Anche nel maschile così come accaduto nella finale femminile vince un giovane e contro tutti i pronostici. Bellissima anche la finale del maschile, con scambi di altissimo profilo tecnico e massimo impegno fisico da entrambe le parti: non ci si poteva aspettare di meglio per siglare la conclusione di questa 40^ edizione del Città delle Rose.

Alle due premiazioni hanno presenziato le massime autorità della città di Rovigo con la partecipazione di Lucio Taschin del CONI Point Rovigo, Erika Alberghini assessore allo sport del Comune di Rovigo accompagnata da Elisabetta Traniello presidente della quarta commissione del Comune di Rovigo con delega allo sport e Benedetta Bagattin presidente della seconda commissione del Comune di Rovigo con delega alle pari opportunità,  Manuela Nissotti presidente di ASM SET Rovigo, Nicola Martinolli consigliere regionale FIT e Massimo Borgato fiduciario provinciale FIT.

Grande soddisfazione per il presidente del circolo rodigino Andrea Rossi che nel corso delle premiazioni ha voluto ringraziare i giocatori che nei due tabelloni hanno dato vita a spettacolo puro sin dai primi turni, il pubblico accorso sempre numeroso alle partite del torneo, al gruppo di soci che ogni anno si impegna a migliorare sempre di qualcosa in più rispetto all’edizione scorsa e gli sponsor StudioBlu di Lorenzo Caristi, ASM Set, CMT Ponteggi Srl, Osteria Burgheria ai Trani e Autocarrozzeria Vittoria. Tutti partner importantissimi che per questa speciale edizione del quarantesimo hanno avuto un peso ancora più importante che hanno creduto al progetto loro presentato frutto di serietà, tenacia e programmazione dopo una pandemia globale che ha colpito tutti. A tutti questi protagonisti il presidente ha rivolto un sincero grazie dando appuntamento al prossimo anno con la speranza che sia una edizione ancora più bella di quella appena conclusa con tanto successo.

Articolo di Lunedì 7 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it