Condividi la notizia

#elezioniVENETO2020

Un sostegno concreto per le donne che lavorano nel settore ittico

Distretto della pesca della provincia di Rovigo: Diego Crivellari, candidato consigliere alle prossime regionali, propone sgravi contributivi per le lavoratrici e taglio alle accise sul carburante 

0
Succede a:
Diego Crivellari

ROVIGO - “Sgravi contributivi per le donne che lavorano nell’ambito della pesca e sulle accise del carburante. Attraverso queste due operazioni il comparto ittico trarrebbe enormi vantaggi economici, diventando il fiore all’occhiello dell’economia polesana”. Ne è convinto il candidato al consiglio regionale Diego Crivellari, sostenendo che questi due interventi aiuterebbero in maniera concreta le donne e gli uomini impegnati nel Distretto della Pesca.

“Nell’ambito della pesca e dell’acquacoltura ho potuto fare molto durante il mio mandato parlamentare. - Spiega il candidato del Partito Democratico Crivellari, deputato durante la 17esima Legislatura - Nel 2016, grazie al lavoro portato avanti insieme al’on. Laura Venittelli, responsabile nazionale Forum Pesca e Acquacoltura del Partito Democratico, abbiamo portato avanti una significativa battaglia in favore del comparto ittico e delle marinerie, permettendo agli armatori e alle cooperative armatoriali di approvvigionarsi della benzina senza più pagarne le relative accise, con uno sgravio notevole del prezzo. Ora, in Regione, si tratta di fare altrettanto, di lavorare affinché torni questo risparmio di spesa per dare ossigeno alle tante imprese che operano nel Delta. Guardando al Polesine, basandosi sul consumo della benzina utilizzata annualmente a Porto Tolle per la pesca, un taglio delle accise permetterebbe ogni anno il risparmio di circa 2.200.000 euro, ovvero 1.800 euro per singola imbarcazione”.

“Con la legge di bilancio di quest’anno siamo già riusciti a scongiurare l’aumento delle accise - aggiunge l’on. Venittelli - L’impegno di Diego Crivellari con la pesca è stato fondamentale già alla Camera dei Deputati, mai nessuno prima d’ora si era impegnato quanto lui per questa categoria. Insieme, lui in Regione e noi in Parlamento, sono certa che arriveremmo di nuovo alla riduzione delle accise per la benzina delle imbarcazioni, garantendo l’adeguata attenzione al mondo della pesca, soprattutto per affrontare il difficile periodo economico che stanno vivendo. Io per lui ci sarò sempre, in Regione Crivellari potrà fare grandi cose grazie alla sua competenza ed esperienza”.

Un altro fondamentale aiuto al Distretto riguarda il mondo del lavoro: “Su circa 1.500 persone che operano nel comparto - precisa Crivellari - oltre la metà sono donne, circa 800. Si tratta di madri e figlie che lavorano nelle cooperative sia nelle operazioni di pesca e preparazione del prodotto, sia nell’ambito amministrativo e commerciale. L’obiettivo è quello di portare quegli sgravi contributivi già attivi per alcune figure lavorative che operano sulle imbarcazioni anche nel mondo femminile. Le quote di previdenza sociale di un lavoratore impegnato sulla barca sono molto basse, ma questo non accade per chi lavora sulla terraferma, dove invece sono impegnate tante donne che ogni giorno aiutano la cooperativa in cui operano ad andare avanti”.

Articolo di Martedì 8 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it