Condividi la notizia

EMERCENZA CORONAVIRUS

Focolaio Casa di cura di Porto Viro: i pazienti verranno trasferiti a Trecenta

Il Covid Hospital di Trecenta (Rovigo) ritorna pienamente operativo da giovedì verranno trasferiti anche i pazienti della Casa di cura di Porto Viro dove sono riscontrati diversi casi di Covid-19

0
Succede a:

PORTO VIRO (Rovigo) - “Fin da subito a fronte del cluster epidemico verificatosi nel reparto di Medicina della Casa di cura “Città di Porto Viro” (LEGGI ARTICOLO) la Direzione Generale dell’Azienda Ulss 5 e l’Amministrazione della struttura di Porto Viro hanno collaborato attivamente per la gestione dell’episodio. In queste ore la Direzione Generale dell’Azienda Ulss 5 sta infatti riattivando un primo modulo di 25 posti letto presso l’area medica Covid di Trecenta. Come già annunciato nei giorni scorsi (LEGGI ARTICOLO) sono state riscontrate altre 5 positività al secondo giro di screening, con effettuazione di tamponi svolto sui degenti della Casa di Cura di Porto Viro.

“Le 5 nuove positività portando a 17 il numero complessivo di pazienti Covid positivi – dice il Direttore Generale dottor Antonio Compostella. Ricordo che già 10 di questi pazienti Covid positivi che erano stati precedentemente trasferiti. Infatti, 6 degenti sono ricoverati presso l’Unità Operativa complessa di Malattie Infettive dell’Ospedale di Rovigo e 4 nell’area di Terapia Intensiva Covid dell’Ospedale di Trecenta”. 

Da domattina, saranno allestiti i posti letto del primo modulo di Area Medica – pneumologica Covid di Trecenta, i pazienti positivi ancora degenti presso la Casa di Cura di Porto Viro, inizieranno a essere trasferiti nella suddetta area, riaperta e preparata. Alla luce delle nuove positività e al perdurare di uno stato di difficoltà nella gestione dell’episodio si è concordato di trasferire i pazienti presso l’Ospedale Covid (area medica) di Trecenta appositamente attrezzato.

Nella giornata di mercoledì 9 settembre le Direzioni stanno mettendo a punto le procedure per realizzare questo importante intervento nel massimo della sicurezza, per i pazienti e gli operatori. Le operazioni inizieranno quanto prima con la volontà di ultimarle entro la giornata di domani. L’impegno della Direzione Generale dell’Azienda Ulss 5 e della Casa di Cura “Città di Porto Viro” è di garantire i servizi alla comunità nel massimo della sicurezza per tutta la popolazione. Per quanto riguarda le attività ordinarie del San Luca la loro erogazione alla popolazione rimane invariata, garantendo il massimo rispetto della sicurezza.

Articolo di Mercoledì 9 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it