Condividi la notizia

POLITICA ROVIGO

Ottavo assessore leggero per le casse del Comune: Patrizio Bernardinello mantiene il lavoro in Questura a Rovigo

La giunta del sindaco Edoardo Gaffeo si allarga all'ex consigliere comunale del Pd Bernardinello. A lui i referati del Commercio, Polizia Locale e Mobilità. Prima di pensare alle armi ai vigili altre azioni per aumentare la sicurezza in città

1
Succede a:
ROVIGO - Dopo la nomina del sindaco Edoardo Gaffeo di martedì 8 settembre (LEGGI ARTICOLO) Patrizio Bernardinello è stato presentato al fianco del sindaco Edoardo Gaffeo. L'accettazione dell'incarico fiduciario ha previsto le sue dimissioni da consigliere comunale, il suo posto, al prossimo consiglio, verrà surrogato dall'avvocato rodigino Margherita Balzan. Manterrà l'incarico in Questura ed inciderà marginalmente sui costi della giunta comunale.

Come annunciato a Bernardinello il sindaco Gaffeo ha affidato Commercio, Polizia Locale, Sicurezza, Mobilità, Protezione civile, Promozione della Cultura della legalità, Toponomastica.


“Ringrazio Bernardinello – ha detto il sindaco Edoardo Gaffeo che ha firmato ieri il decreto di nomina -, per la disponibilità data. Questa nuova nomina porta un importante rafforzamento e competenza nell'affrontare i problemi della città. Ho voluto fare in modo che settori come il Commercio e la Polizia Locale, potessero essere gestiti da una persona che ha più  tempo per poterlo fare, rispetto a me. Ringrazio per questa assunzione di responsabilità da parte del nuovo assessore, al quale dò il benvenuto con la consapevolezza che ci aspettano mesi di lavoro ancora più ampio, rispetto a quello che avremmo dovuto garantire in condizioni normali e con la certezza che sarà un ottimo lavoro”.

Bernardinello ha, a sua volta ricambiato il ringraziamento del sindaco. “Spero di portare il mio contributo, sono consapevole che dovrò seguire referati complessi, soprattutto il commercio, trascurato negli ultimi anni e messo in difficoltà dal periodo emergenziale Covid-19, ma la mia porta sarà sempre aperta. Chiunque voglia portare il suo contributo  è ben accetto. Ho già in programma di ascoltare le esigenze delle associazioni di categoria, ma mi rivolgerò anche ai singoli commercianti”.
Con l'occasione, il neo assessore Bernardinello ha annunciato che lunedì, per l'apertura delle scuole, ci sarà una presenza straordinaria della Polizia Locale per presidiare la viabilità e che tutto si svolga per il meglio con particolare attenzione a via Miani e via della Costituzione.

Patrizio Bernardinello, 54 anni, consigliere comunale del Pd è funzionario economico e finanziario della Polzia Stradale di Rovigo dal 1990. "Vivo un ambiente lavorativo in cui si porta abitualmente un'arma, ma nel caso della Polizia locale di Rovigo le armi rimarranno al momento chiuse in armeria. La domanda a cui rispondere non è di tipo ideologico, pistole Sì, pistole No, ma sostanziale: servono o meno? Se servono, allora bisogna chiedersi quando e a chi?". Bernardinello ricorda come chi riceverà un'arma avrà prima sostenuto adeguata formazione, in termini di abitudine all'uso nei diversi contesti ed esclude che questo possa avvenire a breve, visto l'organico ridotto e "vecchio" degli operativi di Polizia locale.

"Bisogna ragionare in termini di assunzioni e organizzazione dei turni di lavoro - afferma Bernardinello che conclude - ma non pensiate che un agente armato possa contribuire a migliorare la sicurezza di un luogo. Il rendere uno spazio vivo, magari di giovani, contribuisce a renderlo sicuro, e qui si ritorna al problema del commercio in centro a Rovigo".
Articolo di Mercoledì 9 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it