Condividi la notizia

EMERGENZA CRONAVIRUS 

Covid-19: 8 nuovi casi, anche un guarito che si è ripositivizzato

Altri 4 degenti della Casa di Cura di Porto Viro positivi al Covid-19, anche una donna ed un ragazzo di ritorno dall’estero dopo una vacanza. Altri due casi in Basso Polesine. Da giovedì tutti i pazienti Covid verranno trasferiti a Trecenta (Rovigo) 

0
Succede a:

ROVIGO - 8 nuove positività al Covid-19 di residenti in Polesine, sono in totale 597 residenti in Provincia riscontrati da inizio epidemia. In totale attualmente sono 97.

Sono 4 degenti della Casa di Cura di Porto Viro emersi durante il secondo screening, ed una donna di 81 anni, residente in Basso Polesine, che era stata dimessa nei giorni scorsi dalla Casa di Cura di Porto Viro. Una donna di 36 anni e un ragazzo di 13 anni, residenti in Medio Polesine, hanno eseguito il test di ritorno da una vacanza all’estero. Sono asintomatici ed in isolamento domiciliare. Un uomo di 57 anni, residente in Basso Polesine, è un contatto di una persona positiva. Era già in isolamento ed è asintomatico.

Attualmente risultano 10 pazienti ricoverati in particolare: 6 pazienti in Malattie Infettive a Rovigo e 4 pazienti in Terapia Intensiva a Trecenta (3 pazienti in regime di Semi Intensiva Respiratoria).

Da giovedì mattina saranno attivati posti letto del primo modulo di Area Medica – Pneumologica Covid di Trecenta e i pazienti positivi, ancora degenti presso la Casa di Cura di Porto Viro, inizieranno a essere trasferiti nella suddetta area. Alla luce delle nuove positività e al perdurare di uno stato di difficoltà nella gestione dell’episodio si è concordato di trasferire i pazienti presso l’Ospedale Covid di Trecenta appositamente attrezzato. Nella giornata di mercoledì le Direzioni di Azienda Ulss 5 e della Casa di Cura di Porto Viro stanno mettendo a punto le procedure per realizzare questo importante intervento nel massimo della sicurezza per i pazienti e per gli operatori. Le operazioni inizieranno quanto prima con la volontà di ultimarle entro la giornata di giovedì. L’impegno della Direzione Generale dell’Azienda Ulss 5 e della Casa di Cura “Città di Porto Viro” è di garantire i servizi alla comunità nel massimo della sicurezza per tutta la popolazione. Per quanto riguarda le attività ordinarie, di specialistica ambulatoriale e di diagnostica, del San Luca di Trecenta, la loro erogazione alla popolazione rimane invariata, garantendo il massimo rispetto della sicurezza; tutto l’attività di trasferimento dei pazienti, infatti, avverrà utilizzando percorsi sicuri e dedicati.

In tutte le Strutture Residenziali Extra Ospedaliere del Polesine non si segnalano positività né tra gli ospiti né tra gli operatori. Nella Casa di Cura di Porto Viro, ad oggi, ci sono 16 pazienti (15 rilevati con i tamponi a tutti i degenti e 1 paziente indice, il primo trasferito, dei quali 7 sono stati trasferiti a Rovigo o Trecenta e gli altri sono in trasferimento) e 12 operatori positivi.

I tamponi eseguiti da inizio epidemia, in Polesine, sono 81.357. Le persone sottoposte a tampone sono 32.171.

6 nuove guarigioni, contestualmente alla ripositivizzazione di un paziente, portano a 464 il totale dei guariti in Polesine da inizio epidemia. Sono 97 le persone attualmente positive in provincia. Ad oggi sono 554 le persone poste in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva.

 

Articolo di Mercoledì 9 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it