Condividi la notizia

SCUOLA

Per le famiglie numerose sostegno della Regione con un rimborso di 500 euro 

Sono circa 6 mila le famiglie della Regione del Veneto, tra cui diverse in provincia di Rovigo, che possono usufruire del voucher per l’acquisto di strumenti per la didattica a distanza per i figli

0
Succede a:

VENEZIA - La Regione Veneto mette a disposizione delle famiglie numerose un voucher da 500 euro da spendere per l’acquisto di dispositivi digitali per la didattica a distanza dei figli. Con “Digit-ALI”, progetto cofinanziato da Regione e Fondo sociale europeo, le famiglie con almeno quattro figli, o tre gemelli, residenti in Veneto, potranno ottenere un rimborso di 500 euro per l’acquisto di  computer fissi, computer portatili, monitor, stampanti, tablet, smartphone, ma anche periferiche, router, chiavette e dispositivi per la connessione Internet, software… 

In Veneto sono circa 6000 le famiglie numerose potenziali beneficiarie del voucher.

“Con questa iniziativa intendiamo offrire un supporto indiretto alle famiglie residenti in Veneto, in particolare a quelle con più figli – dichiara l’assessore regionale all’Istruzione, alla formazione, al lavoro, Elena Donazzan - perché crediamo non ci possa essere ripartenza se i nuclei familiari continuano a impoverirsi. Tutti gli studenti devono avere la possibilità di partecipare alle attività di didattica e formazione a distanza: il diritto/dovere alla scuola è un diritto universale, affermato dalla Costituzione e che va declinato dalle istituzioni anche nella concretezza delle situazioni reali. La Regione ha deciso di investire 2,7 milioni di euro di risorse legate al Fondo sociale europeo e destinate alle famiglie nell’ambito della “manovra anti-Covid” dello scorso luglio, per garantire un sostegno diretto alla scuola in ‘era  Covid’, e in particolare agli allievi e alle famiglie più fragili o con maggiori problemi economici”. 

I nuclei familiari con almeno quattro figli o tre gemelli di età minore di 18 anni e un ISEE non superiore a 40mila euro possono  richiedere il rimborso degli acquisti effettuati a partire dall’1 febbraio 2020 fino al 30 settembre 2020: farà fede la data riportata sulla documentazione fiscale (scontrino parlante, ricevuta, fattura…). La domanda per il voucher deve essere presentata entro il 30 ottobre 2020.

Nel sito www.famigliedigitali.net sono reperibili tutte le informazioni utili in merito alla richiesta del rimborso: destinatari, requisiti richiesti, documenti da presentare, sportelli ai quali rivolgersi. Per le famiglie sarà possibile chiedere chiarimenti anche tramite mail info@famigliedigitali.net e telefonando ai numeri 049/8658965 o 049/8658955.

La promozione e la gestione del progetto (dgr 957/2020 - POR Veneto Fondo Sociale Europeo 2014-2020) è affidata alla rete degli enti di formazione professionale presente sul territorio regionale, con Enaip Veneto capofila, Ficiap Veneto e Cnos Fap Veneto partner operativi, e il coinvolgimento di Anci Veneto, Acli Veneto, Forma Veneto, Caritas diocesana Rovigo–Il Manto di Martino onlus, Caritas diocesana Padova–Associazione Adam onlus, Caritas diocesana Vicenza–Associazione Diakonia onlus, Diocesi di Belluno-Feltre, Diocesi Patriarcato di Venezia, Forum Terzo settore del Veneto.

“Si tratta di un progetto importante e particolarmente significativo per l’avvio di un anno scolastico che sarà pieno di incertezze, in cui la didattica a distanza potrebbe ripresentarsi di nuovo come unica alternativa possibile – prosegue l’assessore -. Per noi la scuola da sempre è anche collaborazione e sinergia con le famiglie e il territorio, per non lasciare indietro nessuno”.

Articolo di Mercoledì 9 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it