Condividi la notizia

CENTENARIA VILLADOSE

Un'altra centenaria a Villadose: Antonietta Bassi

Presso la casa di riposo Sant'Anna di Villadose (Rovigo), è stata festeggiata Rosa, come viene chiamata dagli amici, per il suo centesimo compleanno; un secolo ricco d'esperienza e di tante avventure vissute in varie epoche

0
Succede a:
VILLADOSE (Rovigo) - Nella giornata di lunedì scorso 7 settembre, la residenza Sant’Anna ha il privilegio di festeggiare un’altra centenaria. Si tratta di Antonietta Bassi, Rosa per gli amici e per il suo paese, Villadose. Antonietta è la prima di 6 fratelli, nata a Rovigo il 7 settembre del 1920. All’età di 8 anni si trasferì con la famiglia a Villadose perché il padre lavorava in un’azienda agricola del posto. Rosa già così giovane lavorava, ovvero faceva il bucato per i proprietari dell’azienda.

A 14 anni conobbe Angelo Cecchetto detto Zerba, i due si innamorarono all’istante. Però il padre di Rosa venne trasferito per lavoro a Bolzano e dovette spostarsi lì con tutta la famiglia. Rosa, lontana da casa, mantenne i rapporti con Angelo attraverso lunghe lettere d’amore finché i due riuscirono a sposarsi e vivere insieme a Villadose. Dopo poco scoppiò la guerra ed Angelo venne chiamato al fronte, dovette lasciare Rosa da sola, incinta e con il comando tedesco in casa. Il coraggio di Rosa e la necessità di sfamare il figlio e la suocera la portò anche a sfidare i tedeschi.

A fine della guerra Angelo riuscì a tornare a casa e ricongiungersi alla famiglia. Insieme Rosa ed Angelo con fatica e molto coraggio riuscirono a mettere in piedi una loro azienda allevando polli,
suini e mucche. Fu così che Rosa riuscì a fornire e vendere il latte a tutta Villadose che per questo la ricorda ancora con riconoscenza. Antonietta ebbe 3 figli: Luigino, Mario e Linda, ha 4 nipoti e 8
pronipoti. Tutti la ricordano, e per questo la ringraziano, come una gran lavoratrice e amante della natura, della vita all’aria aperta: ogni momento libero lo dedicava alla cura del giardino, dei suoi
fiori e delle sue piante. Ancora oggi la piace frequentare il giardino della Residenza.


Le piace inoltre stare in compagnia e giocare a tombola. Il 7 settembre, la Signora ha avuto la possibilità di festeggiare con i suoi familiari un’importante traguardo: 100 anni! Rosa ha ricevuto la visita di molti parenti, attraverso incontri protetti all’interno della residenza; tutti i familiari le hanno fatto gli auguri ed ha ricevuto regali e moltissimi fiori. Alla fine della mattinata anche il Sindaco e la Videsindaco di Villadose,
accompagnati dalla Direttrice della Residenza, hanno voluto portare i loro migliori auguri alla signora Antonietta.


Durante il pranzo, invece, Rosa ha festeggiato assieme agli altri ospiti con una buonissima torta preparata dalla cucina della residenza. La Signora, inoltre, ci tiene a ringraziare tutti coloro che si sono prodigati per cercare di organizzare e festeggiare nel migliore modo possibile questa importante giornata.
Articolo di Venerdì 11 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it