Condividi la notizia

EMERCENZA CORONAVIRUS

Covid-19: Nuovo decesso e altri due operatori della casa di cura di Porto Viro positivi 

E’ morta un’anziana che era stata ricoverata a Porto Viro (Rovigo), tre pazienti risultano ricoverati in terapia intensiva a Trecenta, sono 109 i positivi al Covid-19 in provincia, 2 le guarigioni

0
Succede a:

ROVIGO - Vietato abbassare la guardia, il numero dei casi preoccupa non solo il dg dell’Ulss 5 Polesana. Ancora brutte notizie da Porto Viro, due operatori della Casa di Cura emersi durante lo screening sono positivi al Covid-19, a cui si aggiungono altre due persone del basso e dell’alto Polesine, per fortuna sono asintomatiche.

Purtroppo si segnala un decesso, è il numero 37 in provincia di Rovigo. Una signora di 81 anni residente in Basso Polesine che era stata ricoverata a Porto Viro, con una malattia in fase terminale ed è deceduta nel suo domicilio. 

Attualmente risultano 20 pazienti ricoverati, 5 in Malattie Infettive a Rovigo, 12 pazienti in Area Medica Covid a Trecenta e 3 pazienti in Terapia Intensiva. Il trasferimento dei degenti positivi al Covid della Casa di Cura di Porto Viro è stato completato nella giornata di ieri.

“Stiamo dando corso ad una attività di screening periodici intensi presso la Casa di Cura di Porto Viro per monitorare lo sviluppo di eventuali nuove positività. La Casa di Cura sta provvedendo a sanificare tutti gli ambienti a rotazione - ha spiegato il dg Compostella - per poter procedere al ritorno della normale attività. Per quanto riguarda l’attività dell’Ospedale di Trecenta tutto viene svolto regolarmente e in completa sicurezza. Tutti i percorsi e gli ambienti di degenza, dedicati ai pazienti positivi al Covid, sono separati dai percorsi per l’utenza”.

In tutte le Strutture residenziali Extra Ospedaliere del Polesine non si segnalano positività né tra gli ospiti né tra gli operatori.

I tamponi eseguiti da inizio epidemia, in Polesine, sono 82.895. Le persone sottoposte a tampone sono 32.556. 2 nuove guarigioni fanno salire a 466 il totale dei guariti in Polesine da inizio epidemia. Sono 109 le persone attualmente positive in provincia. 

Ad oggi sono 541 le persone poste in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva.

“Nelle giornate di domenica 20 e lunedì 21 settembre, i soggetti posti in isolamento domiciliare avranno la possibilità di votare per le elezioni e il referendum, facendo richiesta presso il Comune di residenza. Nell’Ospedale San Luca di Trecenta si allestirà, in un’area dedicata della struttura, un seggio speciale, alla presenza di un presidente e tre scrutatori. All’interno di tale seggio vi saranno dei seggi volanti che, grazie alla disponibilità di scrutatori volontari che verranno istruiti a dovere su tutti i protocolli di sicurezza, si recheranno al domicilio delle persone poste in isolamento per permetterne il voto in completa sicurezza e regolarità” annuncia il Direttore Generale, Antonio Compostella.

Articolo di Venerdì 11 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it