Condividi la notizia

#elezioniVENETO2020

Aiutare la crescita delle nostre aziende significa creare nuove possibilità

Laura Cestari, candidata alle elezioni della Regione Veneto nella lista Lega, da giornalista ad assessore a Ficarolo (Rovigo), è manager internazionale presso una nota azienda del territorio “è il momento di virare e dare ancora più forza ad un Polesine”

0
Succede a:

FICAROLO (Rovigo) - Nuova linfa, energia ed esperienza al servizio del territorio.  Laura Cestari, candidata alle elezioni della Regione Veneto nella lista Lega, propone questi ingredienti, pur volendo mantenere la continuità e gli intenti proposti nel tempo e per il futuro dal presidente Luca Zaia nella sua amministrazione.

“Da sempre vivo il nostro Polesine – spiega Laura Cestari – sono nata a Ficarolo ed ho mosso i primi passi nel volontariato ancora molto giovane. Ho imparato molto all’interno della Pro loco del mio paese ed ancora oggi sono felicissima di poter collaborare con i volontari grazie al mio ruolo di assessore nel nostro Comune”. Giornalista per un noto quotidiano Cestari racconta in che modo si è avvicinata al mondo dell’amministrazione. “Facevo la cronista e partecipavo alla vita dei paesi dell’alto Polesine – commenta – ho conosciuto amministratori, volontari, cittadini che semplicemente avevano qualcosa da raccontarmi. Amavo tantissimo quella realtà, ma dopo anni spesi a scrivere  mi sono resa conto avrei voluto capire meglio un meccanismo che conoscevo solo dall’esterno. Da qui la mia candidatura alle comunali e l’attuale ruolo di assessore alla cultura, scuole, associazioni e pari opportunità”.

Cestari ha ricoperto anche il ruolo di consigliere provinciale. “Un’esperienza all’opposizione – continua – istruttiva e decisamente utile”. Laura Cestari è manager internazionale presso una nota azienda del territorio. “Da dieci anni lavoro per una multinazionale – spiega – gestisco una squadra numerosa ed ho appreso veramente moltissimo, umanamente e professionalmente. Ho dovuto intraprendere numerosi viaggi e devo confessare non sia stato semplice sradicarsi dalla propria terra per fare nuove esperienze. Il risultato è tornare a casa con un bagaglio importante, con conoscenze che si possono e si devono applicare a favore della comunità e del territorio”.

La candidata consigliere spiega le motivazioni della sua candidatura ed i progetti per il nostro Polesine. “Sono una polesana doc – spiega – e sono convinta di poter dare il mio contributo nella crescita di un territorio che ha grandi potenzialità. Non è una frase fatta. Godiamo di un’agricoltura  che va protetta a tutti i costi, abbiamo dimostrato di avere una forte vocazione logistica che tra le altre cose dovrebbe basarsi su un nuovo metodo di fare impresa grazie a continua formazione e promozione di opportunità digitali. Possiamo contare su un terziario al quale dobbiamo dare valore aggiunto aggiornando le professioni tradizionali e favorendo una nuova cultura dell’accesso al credito delle piccole e medie imprese. Aiutare la crescita delle nostre aziende significa creare nuove possibilità di impiego ed una struttura adeguata per i bisogni del nostro territorio. Quante volte si ascoltano adagi come ‘Rovigo porta con sé la valigia di cartone’ : è il momento di virare e dare ancora più forza ad un Polesine ricco di risorse e persone capaci. Un territorio che richiama competenze ed investimenti deve essere promosso al meglio puntando sin dall’inizio sulla formazione e la cultura dei nostri giovani”.  Cestari parla anche del candidato Cristiano Corazzari, assessore uscente. “Cristiano è ed è sempre stato  disponibile per tutti– commenta – sarei felice di poter essere al suo fianco all’interno del Consiglio regionale”.

Articolo di Sabato 12 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it