Condividi la notizia

CULTURA

1948, l’anno che ha cambiato la storia degli italiani, raccontato, cantato e suonato

Conferenza spettacolo di Gualtiero Bertellli ed Edoardo Pittalis presso la Sala Consiliare della Provincia di Rovigo, Martedì 15 settembre

0
Succede a:

ROVIGO - Martedì 15 settembre 2020, ore 18.00 presso la Sala Consiliare della Provincia di Rovigo, Gualtiero Bertelli, insegnate e musicista veneziano e il giornalista Edoardo Pittalis, terranno una lezione di storia contemporanea dal titolo significativo: 1948, l’anno che ha cambiato la storia degli italiani, raccontato, cantato e suonato.

Il Primo gennaio 1948 entra in vigore la Costituzione e inizia la nuova Italia democratica. "Fare un Quarantotto" significa fare una rivoluzione e quell'anno in Italia cambia tutto. Dodici mesi intensi. Le prime elezioni libere, dopo un'accesa campagna elettorale, vedono il trionfo della Democrazia Cristiana contro la Sinistra unita nel Fronte Popolare. Il mondo fa i conti con la guerra che si è appena lasciato alle spalle e già è diviso dalla "cortina di ferro" che passa anche per i confini orientali italiani e taglia Trieste. L'attentato a Togliatti e la vittoria di Gino Bartali al Tour che, racconta la leggenda, placa le tensioni e allontana il rischio di guerra civile.

Dalla fame e la disperazione alla speranza della ricostruzione. L'Italia affronta il suo anno cruciale tra banditismo, processi clamorosi, omicidi nel bel mondo, criminali di guerra alla sbarra, miss e sport. È l'anno del Grande Torino e di Coppi che arriva sempre solo al traguardo, delle Olimpiadi di Londra, le prime della pace, e dell'oro di Consolini nel disco. Una storia di grandi protagonisti, sempre contrapposti: De Gasperi-Togliatti, Coppi-Bartali, Truman-Stalin... L'Italia di oggi è nata quell'anno. Edoardo Pittalis nato nel 1948, famoso editorialista del Gazzettino del quale è stato vicedirettore, ha pubblicato opere storiche di grande successo. Dei suoi libri sono stati tratti spettacoli portati in scena con la Compagnia delle Acque e Gualtiero Bertelli

L’entrata è libera, ma per accedere alla conferenza è obbligatoria la prenotazione al 0425 25566 –3475946089 e mail rovigo@arci.it

Articolo di Sabato 12 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it