Condividi la notizia

#elezioniVENETO2020

A Porto Viro due nuovi indirizzi per la candidata di Fratelli d'Italia Cristina Folchini

Inaugurate con la presenza di Elisabetta Gardini le due sedi della candidata di Rovigo per FdI: "La democrazia è libertà di scelta, anche all’interno di una coalizione vi sono sensibilità diverse, così come i candidati consiglieri non sono tutti uguali"

0
Succede a:
PORTO VIRO (Rovigo) - “Il nostro rumore carico di entusiasmo e di proposte è arrivato fino a Porto Viro oggi con l’inaugurazione delle due nuove sedi”. Una entusiasta Cristina Folchini, candidata alle prossime elezioni regionali del 20 e 21 settembre per Fratelli d'Italia, oggi ha aperto le porte al pubblico delle due nuove sedi elettorali a Donada in via Roma 66 e a Contarina in piazza Repubblica 5.

Entrambe le inaugurazioni hanno visto la partecipazione di Elisabetta Gardini già europarlamentare, candidata per Fratelli d’Italia alle prossime elezioni regionali per il distretto di Padova. “Oggi  - ha affermato Gardini - sono qui al fianco da Cristina che è una mamma e una donna proprio come me e come la nostra leader Giorgia Meloni, quindi possimo proprio affermare che è proprio il tempo delle donne”. Tra i temi affrontati, sia Gardini che Folchini hanno posto l’accento sul tema della pesca evidenziando l’importanza di questo settore per il Polesine e per il Veneto. "La pesca - hanno osservato - va vista in prospettiva come fonte di lavoro per i giovani e per questo serve una programmazione mirata".

Sulle motivazioni della scelta di inaugurare due sedi elettorali a Porto Viro ha rispostosto la candidata consigliere a Venezia Cristina Folchini: "Sono qui per rispondere ad una richiesta che mi è giunta dal territorio di poter avere una alternativa per la lista di Fratelli d’italia a sostegno del nostro presidente Luca Zaia.
La democrazia e’ liberta’ di scelta, anche all’interno di una coalizione vi sono aspetti diversi: Fratelli d’Italia non è la Lega di Salvini, non è la lista Zaia, e come le liste hanno sfumature diverse, anche i candidati non sono tutti uguali.

E’ il cittadino elettore che sceglie liberamente da chi farsi rappresentare in Regione, da chi a suo avviso ha la preparazione tecnica e politica che possa garantire tutele per un territorio fragile come il nostro, che possa garantire investimenti che rispettano l’ambiente, che possa garantire aiuti non fini a se stessi, ma che possano veramente far crescere la provincia di Rovigo e portarla sulla media delle province del Veneto.

Il Polesine non è terra di conquista, il Polesine è una terra nobile e con una profonda dignità di persone che conoscono il sacrificio e che sanno cosa significhi lavorare, davvero. Come polesani non ambiamo ad essere la periferia di altre province e la descrizione di Cenerentola del Veneto non ci piace. La questione e’ semplice: da chi vogliamo essere rappresentati a Venezia?
Da oggi i cittadini di Porto Viro hannodue nuovi indirizzi".

All’incontro hanno partecipato anche il presidente del circolo cittadino di Rovigo, Bartolomeo Amidei e Daniele Ceccarello, anche'egli candidato alle prossime elezioni regionali per Fratelli d’Italia che ha sottolineato come sia necessario sbrogliare il pasticcio dello rischiostop alla pesca professionale fluviale.

Alla fine Cristina Folchini ha annunciato l’evento che si terrà giovedì prossimo alle 18:30 presso la sala della Pescheria Nuova in Corso del Popolo a Rovigo dal titolo 'La politica incontra la cultura, lo spettacolo e lo sport'. Parteciperanno vari ospiti, dal mondo dello sport, ma non solo, ma soprattutto Mauro Mazza, giornalista, ex direttore del Tg2.
Articolo di Domenica 13 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it