Condividi la notizia

POLITICA ADRIA

Leonardo Bonato: "La consigliera Giorgia Furlanetto inventa situazioni solo per attirare l'attenzione"

Il "papà" del movimento civico adriese, Leonardo Bonato, dà la propria interpretazione di quelle che sono state le varie vicende che hanno riguardato la consigliera d'opposizione e diversi rappresentanti del suo partito di Fratelli d'Italia (Rovigo)

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - Si è preso un po' di tempo, ma alla fine il leader del movimenti civico adriese, Leonardo Bonato, interviene nella questione che riguarda il trattamento ricevuto dalla consigliere comunale GIorgia Furlanetto da parte dell'amministrazione comunale, soprattutto dopo l'arrivo ad Adria, a suo sostegno, del sindaco di Calalzo di Cadore e coordinatore regionale di Fratelli d'Italia Luca De Carlo (LEGGI ARTICOLO).

"Dispiace che il sindaco di Calalzo e il coordinatore provinciale di Rovigo di Fratelli d’Italia Alberto Patergnani, si siano fatti portare fuori strada dalla consigliera comunale Giorgia Furlanetto. Sarebbe stato sufficiente leggere l'ordinanza sindacale per comprendere le regole di comportamento che i cittadini devono rispettare in questo periodo di emergenza Covid-19, invece di posare davanti al portone del comune di Adria per una foto". Così Leonardo Bonato, che ribadisce l'ordinanza del sindaco dello scorso 22 maggio, poi resa ancora più aspra nei confronti dei consiglieri comunali dallo stesso segretario comunale (LEGGI ARTICOLO). 

"Chiedere un appuntamento con l'ufficio per poter entrare in maniera contingentata consente di assicurare le distanze di sicurezza all'interno delle singole stanze dell'edificio pubblico. Siamo di fronte all'ennesimo show, da parte  di una persona che cerca visibilità politica, inventando situazioni fantasiose".
 
"Fantasiosa come  la protesta per la presenza dei giornalisti in aula che, come tutti sanno, è assicurata dalla costituzione che sancisce la libertà di stampa. Pensiamo che tutto questo sia inaccettabile e dispiace vedere un consigliere comunale quotidianamente non occuparsi dei temi e dei problemi che riguardano il nostro territorio per cercare di spostare l'attenzione su fatti inventati". 

Concludendo: "È evidente che l'inizio delle scuole, la sanità o Coimpo sono argomenti che non suscitano nel consigliere di opposizione, nessun interesse. Ringraziamo l'amministrazione per mantenere la barra dritta e lavorare in silenzio per il bene comune. L'apertura dell'hospice, la vittoria del bando Coimpo, l'avvio della bonifica di Isagro e l'avvio della soluzione della bonifica dell'ex Polichimica, il lavoro sul decoro urbano con la rimozione dell'ex bar Magnolia e l'innovazione tecnologica dell'App per le segnalazioni che negli ultimi mesi ha  avuto un enorme utilizzo da parte dei Cittadini, sono solo alcune delle importanti risposte che quotidianamente vengono date alla collettività di Adria e del Polesine". 
Articolo di Lunedì 14 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it